Conte firma un nuovo decreto: fondi ai Comuni per aiutare le famiglie in difficoltà

Un anticipo del 66% sul Fondo di solidarietà comunale e 400 milioni che gli enti locali useranno per gli aiuti

Un anticipo del 66% sul Fondo di solidarietà comunale, per una somma di 4 miliardi e 300 mila euro, ai Comuni, in anticipo rispetto alla scadenza di maggio. E, ancora un'ordinanza di Protezione Civile che stanzia 400 milioni di euro, sempre per gli enti locali, che dovranno usarli per aiutare tutti coloro che non hanno fondi per fare la spesa, attraverso la distribuzione di buoni. Si tratta di provvedimenti senza lungaggini della burocrazia.

È quanto annunciato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, poco fa, in conferenza stampa. "Non vogliamo lasciare nessuno solo e abbandonato a se stesso", ha detto. Il premier ha inoltre sollecitato alla solidarietà, chiedendo alla grande distribuzione di applicare sconti sulla spesa a chi acquista con i buoni che saranno distribuiti dai Comuni con i fondi dello Stato. 

Il premier ha annunciato inoltre alcune misure per aiutare i lavoratori che hanno inevitabili difficoltà a causa dell'emergenza sanitaria. "Stiamo lavorando per fare il possibile", ha detto il premier. 

Il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri ha poi ha aggiunto che queste misure saranno applicate "con una rapidità senza precedenti". I fondi sono affidati ai Comuni e alle attività di volontariato che conoscono le situazioni di necessità, in modo che tutti riescano ad accedervi in maniera equa. 

"Siamo convinti che questa macchina organizzativa dimostrerà un'efficacia organizzativa incredibile", ha aggiunto il premier.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In videoconferenza, il sindaco di Bari e presidente Anci, Antonio Decaro, ha raccontato: "A noi sindaci arrivano centinaia di richieste da tante famiglie che stanno vivendo difficoltà dal punto di vista economico e sociale. Il provvedimento concordato in queste ore ci permette una disponibilità immediata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Pantafica, lo spaventoso spettro notturno secondo la credenze popolare abruzzese

  • Lavoro, il Comune di Chieti assume 13 nuovi dipendenti

  • Coronavirus: altri 37 nuovi positivi, 11 nel Chietino

  • Coronavirus: un solo nuovo caso, ma c'è un morto per la prima volta dopo un mese un mezzo di tregua

  • Coronavirus: oggi in Abruzzo 11 nuovi casi, 3 persone in terapia intensiva

  • Fabrizio Di Stefano a Matteo Salvini: "Troverai una Chieti cambiata e che riparte"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento