menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cordoglio del sindacato dei giornalisti per la morte di Lanetta: "Perdita professionale e umana"

L'editore di Antenna 10 ricordato come "uno dei protagonisti della rivoluzione culturale che portò alla nascita di un nuovo modo di fare giornalismo più vicino ai territori"

Il Sindacato dei Giornalisti Abruzzesi esprime cordoglio per la morte di Vincenzo Lanetta, storico editore di Antenna 10, pioniere dell'informazione radiotelevisiva privata in Abruzzo. Si legge in una nota del sindacato:

È stato uno dei protagonisti della rivoluzione culturale che in Abruzzo, come in tutta Italia, portò alla nascita di un nuovo modo di fare giornalismo più vicino ai territori.

Vincenzo Lanetta ha sempre interpretato il suo ruolo con schiettezza e sincerità. Con la famiglia ha sempre condiviso il suo progetto editoriale e oggi alla moglie Margherita, ai figli Sabrina, Miriana, Nico e Daniele , vanno le nostre più affettuose condoglianze per la perdita, non solo professionale ma anche umana, di una persona che ha fatto parte della storia dell'informazione in Abruzzo.

Al cordoglio si unisce anche l'amministrazione comunale di Fossacesia, che così ricorda Lanetta nelle parole del sindaco, Enrico Di Giuseppantonio:

Editore dell'emittente televisiva abruzzese Antenna 10, televisione tra le più importanti della nostra regione, Lanetta è stato un imprenditore ingegnoso che, dal 1985, ha saputo portare molte innovazioni nel mondo televisivo privato abruzzese. Trentaquattro anni al servizio dell’informazione, capace di muoversi con maestria e acutezza, Lanetta è stato un imprenditore dai modi gentili ma preparato e determinato. Un coraggio che spesso lo ha fatto soffrire ma che gli ha dato anche molte soddisfazioni. L’Abruzzo perde un uomo lungimirante e sincero, un personaggio fuori dal coro.

Il presidente dell'ordine dei giornalisti, Stefano Pallotta, ricorda così l'editore scomparso: 

Vincenzo Lanetta è stato un editore televisivo di grande intuito e talento. La sua capacità imprenditoriale gli ha consentito di attraversare anche le fasi più turbolente delle rivoluzioni che hanno interessato, negli ultimi 40 anni, il mondo dell’editoria televisiva. Le soddisfazioni professionali si sono alternate a momenti difficili, anche sotto il profilo personale, che mai lo hanno scoraggiato dal restare uno dei protagonisti del mondo dell’informazione regionale. Gli operatori dell’informazione sono sempre stati il suo mondo di riferimento e oggi lascia una famiglia di giornalisti ai quali va il pensiero e la solidarietà dell’ ordine professionale. 

Affettuoso il pensiero del sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, 

La morte di Vincenzo Lanetta, il "papà" di Antenna10, ci ha colpiti come un fulmine a ciel sereno. È stato un pioniere dell'editoria in Abruzzo, un pilastro dell'informazione abruzzese attraverso le sue imprese editoriali, un imprenditore lungimirante che 34 anni fa ha saputo coniugare innovazione e passione per creare le solida fondamenta di quella che sarebbe diventata una delle televisioni private più importanti d'Abruzzo. Esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia e ai lavoratori di Antenna10, a nome mio e della città di Lanciano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento