menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Resta in carcere il quinto arrestato per la rapina di Lanciano, ma si difende: "Ho fatto solo da autista"

Bogdan George Ghiviziu, 26 anni, difeso dall'avvocato Paolo Sisti, nel corso dell'interrogatorio ha ammesso le sue responsabilità, spiegando di aver avuto solo un ruolo marginale nel colpo, senza maie essere entrato in casa Martelli

Convalidato dal gip di Lanciano Massimo Canosa il fermo per Bogdan George Ghiviziu, 26 anni, arrestato sabato sera alla periferia di Lanciano, ritenuto il quinto componente della banda che il 23 settembre ha assalito la casa dei coniugi Martelli. 

Questa mattina il giovane, difeso dall'avvocato Paolo Sisti, nel corso dell'interrogatorio di fronte al gip e al procuratore Mirvana Di Serio, ha ammesso le sue responsabilità, spiegando tuttavia di aver avuto un ruolo marginale nel colpo di due domeniche fa. Secondo quanto ha dichiarato, lui non è mai entrato nella casa del chirurgo in pensione, ma di aver fatto solo da autista ai quattro connazionali, a bordo di una Bmw su cui poi sono fuggiti tutti. 

Quanto alla figura di Alexandru Bogdan Colteanu, che è ritenuto il capobanda, recluso a Caserta, il 26enne arrestato per ultimo ha detto che non lo frequentava abitualmente, ma di averlo conosciuto attraverso gli altri tre coinvolti nella rapina. Ha precisato poi che, durante l'operazione delle forze dell'ordine di sabato scorso, lui non stava fuggendo, ma si era spaventato.

Il giovane resta nel carcere di Villa Stanazzo, dove sono detenuti anche i fratelli Costantin, 22 anni, e Ion Turlica (20) e il cugino Aurel Ruset (25), arrestati mercoledì scorso

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento