menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto abusivo di carne d'agnello, verdure e mozzarelle per la vendita porta a porta: scatta la maxi multa

Dovrà pagare anche la sanzione per aver violato le norme anti Covid, perché era accompagnato da un'altra persona

Trasportava carne di agnello insieme a verdure e mozzarelle, ma senza rispettare le norme di conservazione e trasporto. 

Per questo un 44enne residente nell'area frentana è stato sanzionato e la merce è stata sequestrata. Inoltre, dovrà pagare anche la multa per aver violato le normative anti Covid, insieme a un accompagnatore, un uomo di 69 anni. 

La scoperta è stata fatta lungo la Ss652 dagli agenti del distaccamento polizia stradale di Lanciano, impegnati in un servizio di vigilanza, sulle arterie stradali più importanti di dall’area frentana e della Val Di Sangro.

La carne di agnello macellata era tenuta in buste di plastica e non sospesa come prevede la normativa specifica. Inoltre, non si poteva certificarne la provenienza, poiché non c'erano i documenti di trasporto.

Tutta la merce trasportata, proveniente dall’hinterland di Napoli, era destinata alla vendita “porta a porta” nella Val di Sangro/Lanciano, senza alcun controllo sulla filiera dei prodotti e sull’igiene degli stessi.

Infatti, agli agenti è parsa subito evidente la grave violazione delle norme igieniche dovuta al trasporto misto di carne e verdure sfuse.

Nel corso delle attività è intervenuto anche il personale sanitario veterinario della Asl Lanciano Vasto Chieti, per le violazioni commesse in materia di conservazione delle carni durante il trasporto che, essendo contaminate, sono state sequestrate e inviate all’istituto zooprofilattico dell’Abruzzo e Molise – sezione di Lanciano per la distruzione.

Al conducente del veicolo sono state inoltre contestate, per un ammontare di 3.000 euro, violazioni delle norme sull’idoneità del veicolo, circa la sua efficienza in materia dello specifico trasporto.

Inoltre, lui e il suo accompagnatore, un uomo di 69 anni, sono stati sanzionati per la violazione delle norme anticovid.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento