menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli serrati della stradale contro l'alcol: nove patenti ritirate in una notte, in troppi ubriachi al volante in autostrada

Una donna inglese di 53 anni ha cercato di fuggire dall'alt, ma è stata bloccata a ridosso delle barriere del casello di Dragonara. Un uomo di 42, palesemente ubriaco, si era messo in viaggio per le Marche. Permesso di guida revocato anche a un neopatentato a Francavilla

Non si è fermata all’alt intimato dalla polizia stradale e ha proseguito per la sua strada, nonostante gli agenti si fossero lanciati all’inseguimento. E il perché si è capito quando sono riusciti a bloccarla: una donna di 53 anni, di nazionalità inglese, aveva un tasso alcolemico di 0,62. I poliziotti hanno cercato di bloccarla intorno alle 2, nei pressi della rotatoria di accesso dell’autostrada A14, a Dragonara, ma la signora non ne ha voluto sapere e ha proseguito fino alle barriere del casello autostradale. Dopo l’esito dell’alcoltest, per lei è scattata la sospensione della patente di guida da 3 a 6 mesi il fermo del veicolo per 60 giorni, perché l’auto aveva targa inglese. 

Questo è uno degli esiti più eclatanti dell’operazione “No finge drinkers on Highway”, maxi operazione di polizia disposta dal ministero dell’Interno e coordinata in provincia di Chieti dal comandante della stradale Fabio Polichetti, con l’ambito di contrastare, specialmente in autostrada, la guida in stato di ebbrezza. 

Sono state impiegate sette pattuglie delle Polstrada di Chieti, Lanciano e Vasto, insieme al personale medico e sanitario della questura teatina. Impiegata anche una pattuglia in borghese per controlli più approfonditi di polizia. I controlli si sono svolti a Francavilla, lungo la Statale e il lungomare, ma in particolare nei pressi del casello autostradale di Dragonara con un obiettivo specifico: contrastare la guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di droghe per coloro che, dopo aver assunto tali sostanze, intendono prendere l’autostrada e pertanto affrontare un viaggio lungo e a velocità sicuramente più elevate.

In tutto sono state ritirate nove patenti di guida in una sola notte e sono state disposte sanzioni pecuniarie per guida con patente scaduta o mancanza di revisione del mezzo. 

Inoltre, intorno alle ore 02.30, sempre nei pressi del casello autostradale, è stato fermato un altro uomo in evidente ubriachezza. Il 42enne manifestava evidenti sintomi di assunzione di sostanze alcoliche e forti difficoltà motorie. Sottoposto alla prova con l’etilometro, gli è stato riscontrato un tasso alcolico più del doppio rispetto al limite consentito di ben 1,12 grammi per litro. La sorpresa più grande, per gli agenti, c’è stata quando il guidatore ha confessato di essere diretto nelle Marche. Il suo viaggio si è concluso invece a Chieti, con la patente sospesa per oltre un anno e la denuncia all’autorità giudiziaria

Patente ritirata anche a un giovane neo-patentato scoperto alla guida, a Francavilla al mare,  con un tasso alcolico di 0,59 (per i neo patentati il limite è 0): la sua serata è finita con una sanzione di oltre 700 euro, la sospensione della patente di guida e la perdita totale dei punti sulla patente.

I controlli serrati della polizia stradale continueranno anche nei prossimi giorni e soprattutto nei week end, con l’obiettivo di garantire livelli più elevati di sicurezza stradale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento