Controlli dei Nas nelle strutture socio sanitarie: una persona denunciata, quattro segnalati

È stata riscontrata la mancanza di requisiti strutturali e igienico-sanitari delle strutture. L'indagato non aveva comunicato le generalità di tutti gli ospiti

Controlli serrati dei carabinieri del Nas di Pescara in alcune strutture socio sanitarie abruzzesi. In particolare, ne sono state controllate due in provincia di Chieti, altrettante nell'aquilano e una nel pescarese.

Dopo l'ispezione, una persona è stata denunciata, mentre altre quattro sono state segnalate alle autorità sanitarie. L'indagato, responsabile legale di una comunità alloggio, è accusato di non aver comunicato all’autorità di pubblica sicurezza le generalità di tutti gli ospiti presenti nella sua struttura.

Per gli altri quattro titolari, è stata riscontrata la mancanza di requisiti strutturali e igienico-sanitari delle strutture, l’uso di camere sottodimensionate e con limitazione al transito agevole di carrozzine, l'assenza di protezione agli spigoli vivi di alcune finestre.

Nel corso di una delle ispezioni, infine, i Nas hanno rilevato che uno degli istituti socio assistenziali era stato attivato in promiscuità con una struttura ricettiva alberghiera, pur ospitando anche anziani non autosufficienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Coronavirus, l'ordinanza della Regione Abruzzo: chi torna da zone a rischio deve comunicarlo al medico

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus, primo caso in Abruzzo: paziente positivo al primo test ricoverato a Teramo

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

Torna su
ChietiToday è in caricamento