menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continua lo sciopero della pappa, la questione mense finisce in Consiglio

I carabinieri del Nas hanno effettuato un sopralluogo al centro di cottura di Villamagna che smista i cibi che finiscono nelle mense delle scuole teatine, dove, lamentano alcuni genitori, i piccoli hanno avuto problemi gastrointestinali

Mentre si attendono i risultati delle analisi sui campioni di cibo prelevati al centro di cottura che serve le mense scolastiche, prosegue lo sciopero della pappa a scuola. Da qualche giorno infatti diversi bambini della scuola materna di via Pescara non mangiano più a mensa: i genitori preferiscono far portare loro un panino da casa dopo i problemi gastrointestinali accusati da alcuni. Problemi che riguarderebbero diverse scuole della città e nel mirino è finita la ditta che da settembre si occupa del servizio di refezione scolastica.

Le famiglie hanno sollevato dubbi sulla qualità del cibo offerto ai piccoli durante la pausa pranzo: si parla di carne dura, pasta scotta, frutta troppo matura, hamburger che emanano cattivo odore. C'è chi racconta di maestre che avrebbero persino buttato la carne perché, secondo loro, non commestibile.

I dirigenti scolastici interpellati hanno invece precisato che i bambini non avrebbero gradito il tipo di cottura del cibo e non la qualità.

Giovedì scorso però i carabinieri del Nas, assieme al personale della Asl, hanno effettuato un sopralluogo al centro di cottura di Villamagna dove vengono smistati i cibi che finiscono nelle mense delle scuole teatine, per effettuare i campionamenti degli alimenti.

Sulla questione mense è pronta un’interrogazione del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale, martedì 17 novembre alle 15, quando sindaco e assessore all’Istruzione dovranno rispondere in merito ai controlli effettuati dal Comune sulla qualità del servizio mense e sulle azioni che si intendono portare avanti in futuro. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento