menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di archivio

Immagine di archivio

Lotta ai furbetti del passo carrabile: controlli serrati sugli evasori e recupero delle tasse non pagate

Da giugno, una task force coordinata dalla comandante della municipale Di Giovanni, si accerterà della regolarità dei passi carrabili, con il recupero coattivo dei tributi dovuti p

Una task force per effettuare controlli incrociati e individuare tutti i titolari di passi carrabili che non versano quanto dovuto al Comune. Una misura annunciata dall’assessore al Traffico e alla Viabilità, Mario Colantonio, per individuare gli evasori e battere cassa a chi ha debiti con l’ente. Il gruppo di lavoro sarà operativo da giugno.

A questa soluzione si è arrivati, con un po’ di ritardo, a tre anni dall’approvazione del regolamento dei passi carrabili e della relativa tassa. “Si è rilevato, però - spiega Colantonio - che anche in quest’obbligo vi è un indiscriminato disinteresse da cui scaturisce la conseguente evasione o elusione della tassa dovuta”. 

Poiché il passo carrabile vieta assolutamente di parcheggiare lì davanti, questo toglie di fatto un posto auto a beneficio degli automobilisti. In molti casi, inoltre, i marciapiedi pubblici vengono adeguati all’accesso, con maggiori costi per l’ente che realizza il lavoro. Dunque, è necessario controllare che, chi benefici di un passo carrabile, corrisponda quanto dovuto al Comune. 

La task force attiva da giugno sarà costituita dall’ufficio Traffico e Polizia Municipale e coordinata dalla comandante Donatella Di Giovanni, con l’obiettivo di rilevare tutti i passi carrabili sprovvisti di permesso o di idonea segnaletica.

Nei prossimi due mesi e mezzo, è possibile mettersi in regola, recandosi negli uffici della polizia municipale, in via Nicolini, per formalizzare la richiesta di passo carrabile. In seguito, i titolari dovranno pagare la quota annuale, attualmente riscossa dalla Teateservizi. 

Chi, a seguito dei controlli, si troverà in una posizione irregolare, verrà sottoposto a un recupero coattivo dei tributi dovuti per tutto il periodo in cui non siano stati pagati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento