menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consorzio di bonifica sud, gli agricoltori sollecitano le istituzioni a rispettare gli impegni

Dopo il sit in di un mese fa, lettera al commissario Mastrangelo, all'assessore Pepe e al governatore D'Alfonso

Dopo la protesta del mese scorso, le organizzazioni professionali agricole del coordinamento Agrinsieme Cia, Cospargi e Confagricoltura scrivono al commissario del Consorzio di bonifica sud Rodolfo Mastrangelo, all’assessore regionale all’Agricoltura Dino Pepe e al governatore Luciano D’Alfonso. Nel documento, chiedono di dar seguito agli impegni assunti per cercare “gli strumenti amministrativi, gestionali e di finanziamento per ridare organicità e funzionalità alle attività del Consorzio stesso”.

Le associazioni chiedono in particolare una piena funzionalità dell’imminente stagione irrigua, dopo i problemi dell’anno scorso; una rivisitazione delle utenze, per fare in modo che tutte le categorie concorrano al risanamento e che tutte le entrate ulteriori realizzate vengano iscritte nel bilancio corrente per ridurre l’aumento del canone consortile; il completamento della diga di Chiauci che può diventare fonte di entrate extra-agricole, indispensabili per una progressiva differenziazione dei servizi e delle entrate; una riduzione del 50% della seconda e terza rata consortile o in subordine una loro imputazione al bilancio 2017.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento