Consorzio di bonifica sud, gli agricoltori sollecitano le istituzioni a rispettare gli impegni

Dopo il sit in di un mese fa, lettera al commissario Mastrangelo, all'assessore Pepe e al governatore D'Alfonso

Dopo la protesta del mese scorso, le organizzazioni professionali agricole del coordinamento Agrinsieme Cia, Cospargi e Confagricoltura scrivono al commissario del Consorzio di bonifica sud Rodolfo Mastrangelo, all’assessore regionale all’Agricoltura Dino Pepe e al governatore Luciano D’Alfonso. Nel documento, chiedono di dar seguito agli impegni assunti per cercare “gli strumenti amministrativi, gestionali e di finanziamento per ridare organicità e funzionalità alle attività del Consorzio stesso”.

Le associazioni chiedono in particolare una piena funzionalità dell’imminente stagione irrigua, dopo i problemi dell’anno scorso; una rivisitazione delle utenze, per fare in modo che tutte le categorie concorrano al risanamento e che tutte le entrate ulteriori realizzate vengano iscritte nel bilancio corrente per ridurre l’aumento del canone consortile; il completamento della diga di Chiauci che può diventare fonte di entrate extra-agricole, indispensabili per una progressiva differenziazione dei servizi e delle entrate; una riduzione del 50% della seconda e terza rata consortile o in subordine una loro imputazione al bilancio 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • C'è crisi ma non si trovano i lavoratori da assumere: a Chieti e provincia mancano venditori, camerieri e camionisti

  • Morto l'uomo caduto all’interno della scala mobile di Chieti

  • Da Francavilla ad "Avanti un altro", Al Di Berardino conquista Bonolis: "Per me ha già vinto!"

  • Tamponamento a catena sull’Asse Attrezzato: code in direzione Pescara

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • La nonnina dei record se n'è andata: muore a 105 anni Angela Di Sciascio

Torna su
ChietiToday è in caricamento