Cronaca Vasto

Vasto: diventa una casa famiglia la villa sequestrata ai rom

Era stata confiscata 3 anni fa dalla Guardia di Finanza ai coniugi Bevilacqua-Sauchella. L'immobile, del valore di 1 milione e 200 mila euro, è stato consegnato al Comune per farne una casa famiglia per minori disagiati

A tre anni dall’inizio della vicenda giudiziaria la Procura della Repubblica di Vasto ha disposto la consegna al Comune di Vasto della villa di proprietà dei coniugi Bevilacqua-Sauchella, sequestrata dalla Guardia di Finanza.

L’immobile, del valore di 1 milione e 200 mila euro, è stato consegnato dall’Agenzia Nazionale dei beni confiscati e sequestrati alla mafia  affinché l’amministrazione ne faccia una casa famiglia per minori con disagio sociale.

La confisca è stata adottata come misura di prevenzione patrimoniale nei confronti della coppia rom, parte integrante di associazioni di criminali tese al traffico nazionale ed internazionale di eroina e cocaina dalla quale deriva la loro capacità finanziaria e patrimoniale, di fatto sproporzionata.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasto: diventa una casa famiglia la villa sequestrata ai rom

ChietiToday è in caricamento