rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Servizi sociali: confermato il Piano di Zona nel 2014

Prorogato il Piano di Zona dei servizi sociali scadeva il 31 dicembre. L'assessore De Matteo: "Auspichiamo la massima attenzione all'integrazione socio-sanitaria"

L’assessore alle Politiche Sociali, Emilia De Matteo, rende noto che, con delibera di Giunta Comunale, è stato prorogato il Piano di Zona dei Servizi Sociali 2011/2013 per l’annualità 2014.

“L’amministrazione comunale – spiega – ha ritenuto opportuno di confermare l’attuale Piano di Zona, in scadenza il 31 dicembre 2013, anche in funzione della necessità di non interrompere in alcun modo l’erogazione dei servizi in essere ed in attesa del nuovo Piano Sociale regionale”.

Il Piano di Zona prevede una spesa annuale di circa 3 milioni di euro di cui l’80% a carico del Comune.

Tra i servizi presenti nel Piano di Zona: le attività assistenziali domiciliari nei confronti degli anziani, delle persone non autosufficenti, nonchè i Liveas del centro diurno per i ragazzi disabili, dello Sportello antiviolenza, del Child Abuse e del Punto Unico d’Accesso, attività svolta in stretta collaborazione con la Asl di Chieti.

Inoltre,  l’assistenza Geriatrica, il Centro Famiglia,  il Centro Servizi Immigrati, il Servizio di affido e adozione, il Segretariato Sociale, nonchè le azioni che riguardano l’inclusione sociale ed il fondo per l’integrazione e sostegno economico.

“Rimane confermata la compartecipazione ad alcuni servizi, così deciso dal Piano Sociale regionale, con il limite, per la gratuità, del parametro ISEE a  7.500 euro – aggiunge De Matteo - L’auspicio è che la Regione Abruzzo, nel nuovo Piano Sociale, ponga la massima attenzione all’integrazione socio-sanitaria. Obiettivo prioritario per il prossimo anno sarà la costituzione dell’Osservatorio Sociale Comunale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizi sociali: confermato il Piano di Zona nel 2014

ChietiToday è in caricamento