Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Condannato dopo la rapina in parafarmacia, chiede scusa: "Avevo bisogno di soldi"

Gaetano Manzi, 29enne di Acerra, è stato condannato a tre anni dal tribunale di Chieti. E' il responsabile di una serie di rapine a Chieti, San Giovanni Teatino e Pescara

Il giudice del tribunale di Chieti,Valentina Ribaudo, ha condannato a tre anni di reclusione Gaetano Manzi, 29enne di Acerra, responsabile di una serie di rapine ai danni di parafarmacie e negozi a Chieti e dintorni.

A gennaio scorso in una parafarmacia di San Giovanni Teatino Manzi si impossessò di un computer e di 50 euro che erano in cassa. Qualche settimana dopo arrivò alla Farmateate di Chieti (foto) dove, fingendo di avere un'arma, si fece consegnare l'incasso.

A San Giovanni Teatino aveva anche picchiato e rapinato la cassiera di una rivendita di arrosticini, reato per il quale sarà di nuovo processato il prossimo 25 ottobre a Chieti.

Preso il rapinatore seriale: 4 colpi in 10 giorni

Manzi, padre di due figli, con problemi di tossicodipendenza, ha altri precedenti per rapine commesse a Pescara. Ieri è comparso davanti al giudice nell'ambito del processo per la rapina alla parafarmacia a San Giovanni Teatino: difeso dall’avvocato Roberto Di Loreto, ha ammesso le sue responsabilità chiedendo scusa alla vittima e dicendo di aver agito perché aveva bisogno di soldi.

Attualmente è rinchiuso nel carcere di Pescara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato dopo la rapina in parafarmacia, chiede scusa: "Avevo bisogno di soldi"

ChietiToday è in caricamento