rotate-mobile
Cronaca Torino di Sangro

Uccise la moglie mentre andavano a fare la spesa: condannato a 22 anni per omicidio volontario

La corte d'Assise ha condannato Domenico Giannichi di Torino di Sangro per l'uccisione della moglie, Luisa Ciarelli

È stato condannato a 22 anni di carcere per omicidio volontario l’uomo che due anni fa, al culmine di una lite, uccise la moglie a Torino di Sangro.

La Corte d'Assise di Lanciano ha inflitto la condanna a Domenico Giannichi, 71 anni, accogliendo la richiesta del procuratore di Vasto. L’uomo è stato condannato anche all'interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Era novembre del 2019 quando, dopo una lite scoppiata per futili motivi mentre andavano a fare la spesa in macchina, Giannicchi colpì più volte alla testa la moglie Luisa Ciarelli, pensionata di 65 anni, forse con un tronco trovato accanto al corpo della vittima, fino ad ammazzarla. La tragedia si consumò in contrada Montesecco. Poi l'uomo tornò a casa ad avvisare i familiari e i carabinieri dell'accaduto.

La Corte d’Assise, come si legge su Adnkronos, ha riconosciuto a Giannichi il vizio parziale di mente, come accertato dalla perizia psichiatrica. L'imputato aveva già ottenuto il regime degli arresti domiciliari in una casa di cura. Il suo difensore, Alberto Paone, ha chiesto la derubricazione in omicidio preterintenzionale e l'assoluzione per totale incapacità di intendere e volere. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise la moglie mentre andavano a fare la spesa: condannato a 22 anni per omicidio volontario

ChietiToday è in caricamento