rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Via Asinio Pollione

Condannati i rapinatori dell'Antica gioielleria di via Pollione

La giudice Redaelli ha inflitto 4 anni e 6 mesi a V.P.C. e 4 anni e 10 mesi a Y.R., riconosciuti colpevoli di rapina aggravata e lesioni volontarie aggravate. Portarono via gioielli per oltre 200mila euro dopo aver picchiato la proprietaria

È arrivata in tempi record la sentenza per i due rapinatori che il 31 gennaio scorso rapinarono l’Antica gioielleria di via Pollione, in pieno centro città, picchiando la titolare e causandole problemi fisici ancora non risolti.

Ieri in rito abbreviato la giudice del tribunale di Chieti Antonella Redaelli ha inflitto una condanna di 4 anni e 6 mesi di reclusione a V.P.C. e 4 anni e 10 mesi a Y.R., riconosciuti colpevoli di rapina aggravata e lesioni volontarie aggravate.

Un risultato esemplare, considerato che i due si accanirono su Isa De Marco, la proprietaria del negozio, con pugni e schiaffi dopo averla gettata a terra. Nella colluttazione la donna ebbe la peggio, riportando problemi anche al braccio e alla schiena oltre ad uno stato di shock che permane, considerato che è tornata al lavoro e ogni giorno è al bancone della sua gioielleria.

Y.R. era stato fermato a marzo a Manfredonia dagli agenti del commissariato locale e di Foggia, mentre tentava di piazzare in un’oreficeria parte dei gioelli rubati a Chieti. Il complice è stato arrestato due mesi dopo a Vieste.

I due furono traditi da una multa: durante il colpo lasciarono l’auto in sosta vietata nelle vicinanze del grande parcheggio di via papa Giovanni XXIII. Finita la rapina trovarono una multa sul cruscotto che fu pagata proprio da Y.R.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannati i rapinatori dell'Antica gioielleria di via Pollione

ChietiToday è in caricamento