Ubriaco alla guida uccise il cuoco teatino Luciani: condannato a 4 anni per omicidio stradale

Il pm aveva chiesto 1 anno e 8 mesi, ma il giudice non l'ha ritenuta congrua. Affranti i familiari: "Pena troppo bassa"

La vittima, Francesco Luciani

È stato condannato a 4 anni di reclusione per omicidio stradale dal giudice Andrea Di Beardino del tribunale di Chieti M.M., l'autista 51enne di origini marocchine che la sera del 20 aprile 2018 causò la morte del cuoco teatino Francesco Luciani, 50 anni.

La vittima era alla guida della sua Smart sulla strada a scorrimento veloce dietro lo stadio Angelini, diretto verso il casello autostradale dell'A25. All'improvviso il camioncino condotto dall'altro, in corrispondenza di una curva, iniziò a sbandare un paio di volte a sinistra, fino a invadere l'opposta corsia di marcia e a travolgere l'auto che arrivava, quella del cuoco. Luciani morì sul colpo a causa delle gravissime lesioni riportate

Si è poi accertato che il marocchino guidava ubriaco, con un tasso alcolemico nel sangue quasi 5 volte superiore al limite ammesso dalla legge. Il processo è stato celebrato con rito abbreviato, che ha consentito all'imputato di ottenere uno sconto della pena. 

Il pm Lucia Anna Campo aveva chiesto per l’imputato una condanna a 1 anno e 8 mesi, ritenuta non congrua dal giudice che l’ha aumentata fino a 4 anni (le motivazioni verranno depositate entro 30 giorni). I familiari di Francesco Luciani, seguiti nel processo penale dall’avvocato Enzo Di Lodovico, sono assistiti dallo studio Giesse, con sede a Montesilvano.

“Impossibile, per noi, poter accettare questa condanna – sottolineano affranti e delusi i familiari di Luciani, accompagnati in aula da Gianni Di Marcoberardino, responsabile della sede Giesse di Montesilvano – Francesco era il nostro punto di riferimento, non potremo mai accettare che la persona che l’ha ucciso, ubriaco, con un tasso alcolemico elevatissimo, se la cavi con una pena così bassa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, famiglie in isolamento a Pescara dopo contatti con contagiati

  • Dai tavoli de "La Pecora Nera" al cinema per adulti: il primo film di Marilena Di Stilio

  • Coronavirus, riunione operativa in Regione: obbligo di isolamento per chi ha avuto contatti con le zone rosse

  • Coronavirus: 17enne in isolamento all'ospedale di Vasto, è appena tornata da Padova

  • Anffas Chieti in lutto: è morta la presidente Gabriella Casalvieri

  • Coronavirus, negativo il tampone sulla giovane ricoverata a Vasto

Torna su
ChietiToday è in caricamento