rotate-mobile
Cronaca Fara San Martino

Ferì uno dei malviventi che fecero esplodere il bancomat, 90enne patteggia 6 mesi di reclusione

A ottobre 2021 sparò con un fucile calibro 12 sull'auto in fuga dopo che quattro uomini, poi condannati, fecero saltare la cassa dello sportello automatico di un istituto di credito di Fara San Martino: uno di loro rimase ferito

Ha patteggiato 6 mesi di reclusione un 90enne di Fara San Martino che, sparando con un fucile calibro 12 su un'auto, ferì uno dei 4 malviventi pugliesi che scappavano dopo aver fatto saltare la cassa dello sportello automatico di un istituto di credito di Fara San Martino.

Come ricostruisce l'agenzia LaPresse, la procura di Chieti aveva chiesto per il 90enne l'archiviazione del reato per legittima difesa, ma il malvivente ferito, con oltre 40 giorni di prognosi, si era opposto.

Proprio il ferimento del pugliese permise agli inquirenti di risalire agli autori del colpo, avvenuto il 9 ottobre 2021, che fruttò 12 mila euro. In 3 furono arrestati il 25 ottobre dello stesso anno e il quarto, originario di Cerignola (Foggia), fu catturato a marzo 2022.

I componenti della banda sono stati condannati nel 2022, 3 dei quali con rito abbreviato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferì uno dei malviventi che fecero esplodere il bancomat, 90enne patteggia 6 mesi di reclusione

ChietiToday è in caricamento