menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concussione e violenza sessuale, poliziotto arrestato a Lanciano

Ai domiciliari è finito B.B., 54 anni, responsabile dell'ufficio amministrativo che rilascia i permessi di soggiorno. Secondo la ricostruzione degli investigatori, avrebbe costretto una donna straniera a prestazioni sessuali in cambio del permesso di soggiorno, che le spettava

Un'agente di polizia in servizio al commissariato di Lanciano è finito in manette, questa mattina (venerdì 14 agosto), con le accuse di concussione e violenza sessuale. Si tratta di B.B., 54 anni, responsabile del'ufficio amministrativo che si occupa del rilascio dei permessi di soggiorno. Il provvedimento cautelare è stato chiesto dal pm Anna Benigni, a conclusione di indagini iniziate 4 mesi fa. 

Una brutta vicenda, quella ricostruita dalle indagini della squadra mobile della questura di Chieti, diretta da Francesco Costantini, e dagli agenti del commissariato diretti dal dirigente Francesco Lagrasta. 

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, l'agente arrestato avrebbe obbligato una donna di 40 anni, sudamericana, a prestazione sessuali per farle avere il permesso di soggiorno a cui aveva diritto. Il poliziotto avrebbe ritardato la consegna del documento. Sarebbero due gli episodi contestati: uno accaduto a marzo 2013, l'altro sei mesi più tardi, a settmebre dello stesso anno. 

La Procura prosegue l'indagine per accertare se ci sono altri stranieri sottoposti ad altri episodi di pressione psicologica. Dell'arresto è stata data notizia questa mattina in una conferenza stampa, nel corso del quale il procuratore Menditto ha parlato di una "vittima vulnerabile nonostante avesse il diritto ad avere il permesso di soggiorno di cui aveva bisogno ma veniva ritardato il rilascio. Una brutta ferita, ma ribadisco la piena fiducia nei confronti della Polizia di Stato".

I difensori del poliziotto, gli avvocati Luca Scaricaciottoli e Giacomo Nicolucci, sostengono che "è tutta una montatura, le accuse sono prive di ogni fondamento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento