menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un selfie per rilanciare il commercio di zona: Confcommercio lancia concorso fotografico

Dal 6 dicembre al 6 gennaio ci si può fare un autoscatto con lo staff dei negozi che aderiscono all'iniziativa o con la merce appena acquistata e poi inviare la foto via mail, Instagram o Whatsapp. L'immagine più votata su Facebook vince la targa di "Selfie shopping"

Un selfie, autoscatto per i profani, per promuovere il commercio di vicinato dell’intera provincia di Chieti e tentare di aggiudicarsi la targa del miglior “Selfie shopping”. Si basa sulle nuove tecnologie il concorso indetto da Confcommercio Chieti, in collaborazione dalla Camera di Commercio, presentato questa mattina nella sede camerale da Marisa Tiberio (presidente Confcommercio) e Roberto Di Vincenzo (presidente Camera di commercio). 

“Selfie shopping”, questo il nome dell’iniziativa, partirà domenica (6 dicembre) per concludersi il giorno dell’Epifania (6 gennaio 2016). Partecipare è semplice: nel periodo del concorso, dopo aver effettuato un acquisto in uno dei negozi che espongono la locandina Selfie shopping, ci si può scattare una foto con il prodotto appena acquistato o con lo staff del punto vendita. E nessun commerciante è escluso: partecipano infatti bar, negozi di abbigliamento, profumerie, ottici e qualunque categoria merceologica operi nella provincia di Chieti. L’unico limite sta nel fatto che ogni acquirente può partecipare con un massimo di due scatti, che immortalano due diversi negozi, dal caffè del mattino alla pizza della sera, passando per le scarpe all’ultimo grido alla bambola acquistata come regalo di Natale ai nipotini. 

Dopodiché, si può inviare lo scatto appena realizzato ad un numero WhatsApp dedicato (392-6600875), alla mail concorso@selfieshopping.it, oppure lo si può condividere sul proprio profilo Instagram, usando l’hashtag dedicato #ConcorsoSelfieShopping. Tutte le fotografie inviate confluiranno sulla pagina Facebook dedicata all’iniziativa, dove gli utenti del web potranno votare la loro preferita, che a gennaio sarà premiata con una targa simbolica dalla Confcommercio. Inoltre, i titolari dei negozi potranno premiare con “atti casuali di gentilezza”, ossia piccoli doni di valore variabile, gli autori degli scatti che preferiscono. Il regolamento completo è consultabile sul sito www.selfieshopping.it. A fornire supporto tecnico e gestire il concorso sarà la società teatina di comunicazione Social Needs.

Ma perché proprio un modernissimo selfie per rilanciare il commercio di zona, che comprende anche negozi storici? “L’obiettivo - ha spiegato Marisa Tiberio in conferenza stampa - è quello di portare allegria, incentivando le vendite nei negozi di vicinato: un modo per spegnere la crisi e accendere la speranza della ripresa. Per un piccolo negozio, il selfie diventa uno strumento di fidelizzazione del cliente e di pubblicità e in questo modo il negozio si avvicina al web marketing attraverso la comunicazione social”. 

Secondo i dati diffusi da Confcommercio, ogni giorno solo in Italia il selfie veicola 1 milione di contenuti e gli italiani sono fra i più attivi sui social network, a cui dedicano mediamente 4,7 ore ogni giorno. A cedere all’autoscatto sono soprattutto gli uomini, che lo usano per ottenere un parere sull’acquisto che si apprestano a fare e per trasformare il momento dello shopping in divertimento, anche se la vanità fa il suo ruolo. Se le donne preferiscono diffondere i proprie selfie tramite Whatsapp (65%), usato dal 59% degli uomini, questi prediligono la condivisione delle foto sulla bacheca di Facebook (27%), favorita dal 19% dell’altro sesso. Solo una fetta minima usa Instagram prima dello shopping: il 4% delle donne e il 5% degli uomini. Gli oggetti maggiormente immortalati sono maglie, occhiali e cappelli per gli uomini, abbigliamento e occhiali da sole per le donne.

“Il progetto Selfie shopping - ha detto il presidente della Camera di commercio Di Vincenzo - rientra nelle attività che stiamo attivando a Chieti, che resterà come progetto strategico anche dopo la fusione con Pescara, per rafforzare la capacità attrattiva del centro di Chieti”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento