menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palazzo d'Achille, dopo sei anni dal terremoto partono i lavori

Aggiudicati i lavori per il recupero e la riqualificazione funzionale del Municipio teatino, inagibile dal 2009. La sede tornerà a funzionare nel 2017?

Conto alla rovescia per la riqualificazione di Palazzo d’Achille: sono partiti oggi i lavori che nel 2017 resituiranno la sede storica del Municipio in piazza San Giustino, inagibile da sei anni e mezzo.

I lavori per il recupero e la riqualificazione funzionale dell’immobile, con adeguamento strutturale e impiantistico e il restauro conservativo, sono stati formalmente consegnati alla ditta aggiudicatrice dell’appalto ATI–Troso Osvaldo Srl per complessivi 2.078.605,62 euro. “Fra 420 giorni l’amministrazione consegnerà alla città la sede storica del nostro Municipio nel pieno delle sue funzionalità e totalmente innovata” ha detto Umberto Di Primio.

I LAVORI - Nello specifico, i lavori riguarderanno il recupero strutturale dell’edificio con il consolidamento degli elementi portanti, la realizzazione di nuovi impianti tecnologici, mentre i lavori di ristrutturazione prevedono parte della sostituzione della pavimentazione degli infissi interni ed esterni. Verranno inoltre realizzati un nuovo impianto di riscaldamento, l’adeguamento degli ascensori, la realizzazione di intonaci e tinteggiature interne, l’adeguamento impiantistico generale e l’adeguamento in materia di sicurezza e antincendio, rispettando i caratteri storici e architettonici del palazzo.

6 ANNI - La storica sede del Comune di Chieti è in disuso da dopo il terremoto dell'aprile del 2009 che ha provocato danni e reso inagibile l'intero stabile, inclusi i locali che si affacciano su via Chiarini, creando anche problemi di ordine igienico-sanitario. Il Comune di Chieti ha detto di aver ottenuto 3 milioni e mezzo di euro per i danni causati dal sisma da destinare alla sistemazione degli immobili di proprietà. Dopo tre appalti finanziati e mai partiti, la ditta Troso Osvaldo di Lecce si aggiudica il bando di gara per la ricostruzione pubblicato nel 2013. L'Ance Chieti fa ricorso prima al Tar e poi al consiglio di Stato ma lo perde.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento