Cronaca

Acqua: l'Aca rinvia l'assemblea, Di Primio si infuria

Il Cda dell'Azienda acquedottistica ha annullato le precedenti convocazioni e disatteso la richiesta di un'assemblea per la sola approvazione del bilancio

Ancora problemi tra Comuni e Aca. L’azienda ha difatti annullato le precedenti convocazioni e disatteso la richiesta di un'assemblea per la sola approvazione del bilancio e degli atti ad esso collegati.

Un’azione che fa infuriare il sindaco di Cheti Umberto Di Primio, che commenta: “Mi sarebbe piaciuto esprime piena soddisfazione dopo aver visto accolta la richiesta mia e del sindaco di Pescara di differimento dell’Assemblea dell’Aca, ma, purtroppo, non è possibile. L’aver voluto iscrivere all’O.d.g. della prossima Assemblea anche la nomina dei componenti del Cda e del Presidente – continua Di Primio -  è un ulteriore atto di cecità politica degno di chi non con la forza dei numeri, ma con l’arroganza di chi ritiene di essere comunque maggioranza, vuole nuovamente occupare la Società Acquedottistica. Le nuove norme emanate dal Governo, i risultati ottenuti dall’attuale Cda avrebbero dovuto indurre gli attuali amministratori ad avere un atteggiamento diverso”.

Insomma, ancora rogne dal ‘partito dell’acqua’ per Di Primio, “fino ad oggi distintosi più per essere stato terreno di battaglia politica che soggetto erogatore di buoni servizi per i cittadini. L’augurio – conclude – è che anche i sindaci di centrosinistra, piuttosto che rispondere a logiche di parte o di partito, vogliano intraprendere la strada del rinnovamento e dell’efficientamento dell’Aca”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua: l'Aca rinvia l'assemblea, Di Primio si infuria

ChietiToday è in caricamento