Cimitero: il Comune di Chieti cerca loculi liberi

Necessario poter garantire nell'immediato spazi a sufficienza per le tumulazioni. Inviate lettere ai cittadini concessionari di loculi inoccupati a Sant'Anna per chiederne la retrocessione

Il Comune di Chieti ha urgente bisogno di loculi liberi e propone soluzioni ai cittadini concessionari nella speranza di poter reperire un numero di collocazioni sufficienti a garantire nell’immediato futuro le tumulazioni.

Questa mattina il vicesindaco con delega ai Servizi Cimiteriali, Bruno Di Paolo, ha inviato 105 lettere indirizzate ad altrettanti cittadini concessionari di loculi ad oggi inoccupati. Si chiede loro la retrocessione degli stessi. Tre le opzioni possibili: retrocessione in cambio di concessione di loculi analoghi nei colombai in corso di costruzione, mantenendo gli stessi parametri economici della primaria concessione; analoga  retrocessione ma con una collocazione più vantaggiosa e conguaglio del costo di concessione; retrocessione in via definitiva dei loculi già concessi con rimborso.

"L’amministrazione comunale - spiega Di Paolo - dovendo comunque ottemperare alla normativa che prevede la concessione di loculi prioritariamente in presenza di salma, si trova nella condizione di dover urgentemente reperire un primo lotto di 50 loculi liberi. Pertanto sta procedendo per portare a compimento il programma di costruzione di 424 nuovi loculi, suddivisi in 3 colombai, collocati in prossimità del parcheggio antistante l’ingresso del Cimitero Nuovo in via Fieramosca".

I tempi di intervento però, si sa, subiscono quasi sempre lungaggini: nel caso del cimitero teatino la costruzione del primo blocco di 152 loculi non sarà finita prima dell'autunno.

Ma i defunti teatini non attendono. Da qui la soluzione proposta a chi per adesso e ancora per molto tempo, si spera, non avrà bisogno di quel posto al campo santo.

Chiaramente trattandosi di una proposta, i cittadini sono liberi di decidere. "Qualora tra i destinatari della comunicazione ve ne fossero alcuni interessati - precisa Bruno Di Paolo - ribadendo che potranno essere soddisfatte al momento solo 50 adesioni per altrettanti loculi, sarà necessario presentarsi presso gli uffici cimiteriali entro e non oltre 30 giorni dal ricevimento della lettera, il martedì e il giovedì, munito di tutti i documenti utili al fine di comunicare la propria decisione. Confido  nella grande disponibilità dei cittadini nel venire incontro a tutta la collettività - conclude l'assessore ai Servizi Cimiteriali - mettendo a disposizione, per un breve periodo di tempo, la propria concessione al fine di permettere le tumulazioni in presenza di salma con l’impegno da parte dell’amministrazione di riassegnarla appena termineranno i lavori di realizzazione dei nuovi loculi".

Per ogni eventuale chiarimento i cittaidni possono fare riferimento agli uffici cimiteriali all’ingresso del Cimitero Nuovo, che sono aperti tutti i martedì e i giovedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 16.30. Telefono 0871 341316/341315.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nel cuore della movida dello Scalo: automobile travolge una moto

  • La migliore colazione è a Chieti, premiata l'eccellenza di Manuela Bascelli

  • Al Comune di Ortona concorso pubblico per sette posti a tempo indeterminato

  • Allarme invasione cimici: i rimedi per eliminarle da casa

  • Va a prendere il figlio a scuola e viene investito in pieno centro

  • Casoli, il mezzo agricolo gli trancia la gamba: agricoltore muore dissanguato

Torna su
ChietiToday è in caricamento