menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commissioni mediche trasferite all'Inps, protesta l'Anmic: "Saranno solo disagi"

Dal primo novembre si sono spostate dai locali della Asl: "La decisione presa andrà inevitabilmente a penalizzare gli invalidi civili"

"Stop alla decisione di svolgere Ie Commissioni mediche integrate nel polo lnps di Chieti". L'Anmic (Associazione nazionale mutilati e invalidi civili) Abruzzo esprime la totale contrarietà all'accordo sottoscritto dall'lnps provinciale e dall'Asl 2 Chieti-Lanciano-Vasto, iN base al quale dal primo novembre, le Commissioni mediche integrate si sono spostate dai locali della Asl a quelli dell'lnps di Chieti.

II nuovo modello organizzativo contestato dall'Anmic riguarda solo gli invalidi civili e vede una prima fase operativa limitata alle sole Cmi di Chieti, ma in un secondo tempo verrà esteso ai poli di Lanciano e Vasto. "L'Anmic - spiegano dall'associazione - si oppone fermamente a tale iniziativa che creerà non pochi disagi agli utenti della provincia di Chieti, molti dei quali saranno costretti a spostamenti Iunghi e problematici (si pensi agli invalidi civili che provengono dai paesi interni, a coloro che hanno bisogno di ossigeno o ai non deambulanti). A nostro avviso, con lo svolgimento delle visite nei soli poli Inps non ci sarà nessun vantaggio per gli utenti".

L'Anmic lamenta anche di essere stata informata in netto ritardo dell'accordo stipulato dall'lnps e dall'Asl lo scorso 28 agosto. "La nostra associazione è venuta a conoscenza di tale iniziativa solo dopo un mese, in seguito ad un incontro con il dottor Alessandro Romano, direttore generale dell'lnps della provincia di Chieti. Una scelta inaccettabile - è il commento dell'Anmic - dal momento che la nostra associaizone partecipa attraverso Ia presenza di un proprio medico alle commissioni mediche integrate che comprendono anche i medici dell'lnps e dell'Asl".

Per questi motivi l'Anmic Abruzzo si è subito attivata e venerdì 10 novembre incontrerà Ia dottoressa Valeria Vittimbe rga, direttore dell'lnps regionale: "L'auspicio - concludono - è che sia l'lnps che l'Asl capiscano che Ia decisione presa andrà inevitabilmente a penalizzare gli invalidi civili. lnoltre, la nostra associazione ha chiesto un incontro urgente all'assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento