Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca

Parco Costa Teatina: dal Ministero arriva il commissariamento

Il Ministero dell'Ambiente ha avviato l'iter per il Commissariamento. Amarezza e soddisfazione accompagnano la nascita del quarto Parco nazionale d'Abruzzo

Il Ministero dell'Ambiente ha avviato le pratiche per il Commissariamento del Parco della Costa Teatina. Sul parco della discordia, scaduto il termine stabilito del 30 settembre, ora mette le mani il  Governo. Amarezza e soddisfazione da parte della Costituente VogliAmo il Parco.

"Amarezza - spiega Lino Salvatorelli - perché la politica locale, con le dovute eccezioni, si è rivelata inadeguata ad avviare un percorso di crescita condiviso. Principale responsabile è l'Assessore Febbo che fino all'ultimo non ha svolto il ruolo del coordinatore, ma quello del sabotatore. Soddisfazione perché il Ministero, con la sua decisione, ci dice che il quarto Parco Nazionale dell'Abruzzo sta per nascere”.

La Costituente denuncia la gravità del non aver trasferito in tempo al Ministero le deliberazioni dei Comuni favorevoli e si augura che il Commissario che arriverà sia un tecnico interno al Ministero dell'Ambiente che abbia esperienza di Parchi e non un politico.

“Il nostro territorio se lo merita - conclude Salvatorelli -  troppo tempo è già stato sprecato. La Costituente VogliAmo il Parco è disponibile a collaborare col Commissario e spera che tutti gli amministratori locali abbiano finalmente uno scatto di orgoglio e, con un minimo di lungimiranza, partecipino attivamente alla pianificazione ed attuazione di un comune e durevole benessere".


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Costa Teatina: dal Ministero arriva il commissariamento

ChietiToday è in caricamento