Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Vasto

Ambiente: il Comitato Via respinge l'impianto di Punta Penna

I motivi del rigetto sono riconducibili al fatto che l'impianto sarebbe dovuto sorgere, secondo le intenzioni della società Puccioni, in area vicina al Sito di interesse comunitario e a ridotta distanza rispetto al centro abitato

La Commissione Valutazione Impatto Ambientale (VIA) ha respinto il progetto Recogen presentato dalla società Puccioni S.p.A. che avrebbe dovuto stoccare e lavorare a ridosso dell'area SIC di Punta Penna, diverse quantità di rifiuti pericolosi.

A riferirlo è il gruppo di Rifondazione Comunista Vasto: "Da quanto ci racconta la nostra capogruppo in Consiglio Comunale, Paola Cianci che aveva già presentato formale richiesta di audizione presso la commissione VIA, i motivi del rigetto sono riconducibili al fatto che l’impianto sarebbe dovuto sorgere, secondo le intenzioni della società Puccioni, in area vicina ad una zona SIC (Sito di interesse comunitario) qual è Punta Penna ed a ridotta distanza rispetto al centro abitato. L’analisi documentale avrebbe evidenziato, anche in commissione VIA, palesi errori nell’indicazione delle distanze tra quelle aree sensibili e l’impianto in progetto. Altro importante motivo che avrebbe determinato il rigetto del progetto, è l’incompatibilità dell’impianto rispetto alle prescrizioni del Pianto Territoriale delle Aree Produttive (PTAP)".

Soddisfazione dunque, da parte di tutto il circolo Prc vastese per l'esito della valutazione a L'Aquila. "La riserva naturale di Punta Aderci ha per ora scampato la realizzazione di un impianto pericoloso a ridosso della sua area - dicono - Sappiamo che è solo un parziale risultato, seppure molto importante, perché altri progetti minacciano la conservazione dell’ambiente naturale di Punta Penna e la salute pubblica. Ma anche contro quelli continueremo ad agire".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambiente: il Comitato Via respinge l'impianto di Punta Penna

ChietiToday è in caricamento