Cronaca

Comitato VIA: bocciato anche l'impianto Forest Oil

La Commissione Valutazione Impatto Ambientale in Regione ha bocciato il progetto di estrazione di gas a Bomba: non rispetterebbe i requisiti previsti dal piano regionale delle acque

Nuova giornata di decisioni per il Comitato VIA a L'Aquila, che ieri sera ha bocciato il Progetto della Forest Oil a Bomba.

L'impianto di estrazione gas della multinazionale americana non rispetterebbe i requisiti previsti dal piano regionale sulla qualità dell’acqua, ci sarebbe il rischio elevato di compromettere la potabilità delle acque e l'estrazione del gas farebbe sprofondare il terreno vicino al lago. Per la Commissione il progetto è di fatto incompatibile con il territorio.

La notizia è stata accolta con estrema gioia dai tanti cittadini di Bomba e dintorni che ieri all'alba erano partiti dal paese per poter essere presenti davanti al Palazzo della Regione Abruzzo. Forest Oil, che aveva garantito l'assoluta compatibilità ambientale dell'impianto e promesso centinaia di posti di lavoro, adesso si rivolgerà al Tar. "Ci riserviamo di esaminare nei dettagli le motivazioni ufficiali del parere non favorevole da parte della Commissione VIA- spiegano dalla società Forest Cmi - fiduciosi di avere a disposizione tutti gli elementi per poter ribattere nelle sedi appropriate e far valere le nostre ragioni e la validità, in termini di progresso economico ed eco-sostenibilità, del progetto che intendiamo portare avanti".

Assieme a quello di Bomba è stato rigettato anche il progetto della Recogen di Punta Penna; approvati invece la realizzazione di un resort a Torino di Sangro e del Megalò 2 a Cepagatti, mentre la discussione sul progetto per la realizzazione di un impianto di trattamento rifiuti a Furci, presentato dal presidente Confindustria Chieti Paolo Primavera, è stata rimandata.

Altri 25 progetti verranno discussi dal Comitato il prossimo 26 aprile, quando, per quanto concerne la Provincia di Chieti, si decideranno anche le sorti dell’impianto per lo stoccaggio di materiali inerti a Ortona e della centrale termoelettrica a biomasse di Guardiagrele.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato VIA: bocciato anche l'impianto Forest Oil

ChietiToday è in caricamento