Cronaca Centro Storico / Corso Marrucino

Il Comitato cittadino riflette su passato e futuro di Chieti per il suo terzo anniversario

L'incontro è in programma per il 19 marzo, al museo di palazzo de' Mayo. Si parlerà dell'esperienza della riqualificazione della caserme, progetto pilota in Italia, e parteciperà anche il vice presidente del Csm Legnini

Tre anni fa, subito dopo la sua nascita, il Comitato cittadino per la salvaguardia e il rilancio di Chieti riuscì a mobilitare i teatini per dare il via "dal basso" al progetto di riqualificazione delle caserme cittadine, a cominciare dalla Bucciante, che ospiterà il polo della cultura. E oggi, in occasione del suo terzo anniversario (che in realtà cade il 5 febbraio, ma che era stato rimandato per rispetto delle numerose vittime del maltempo in Abruzzo), il Comitato invita al convegno su "Quale Chieti? La città tra passato e futuro", in programma domenica 19 marzo, alle ore 17, a palazzo De' Mayo.

Sarà l'occasione per riflettere sul futuro della città e per visitare gratuitamente le collezioni permanenti del museo di corso Marrucino, in particolare la mostra "Nel segno dell'immagine", donata da Alfredo Paglione. A partire dalle 15, ogni mezz'ora, saranno organizzati quattro turni di visite guidate in collaborazione con la Fondazione Immagine e a cura della Fondazione Chieti-Abruzzo e Molise. Ci si può prenotare al numero 0871/331079.

Poi, alle ore 17, l'inizio del convegno, con l'introduzione di Giampiero Perotti, coordinatore del Comitato Cittadino. A Paolo Rapposelli, cultore di storia locale e docente di scuola superiore, il compito di relazionare su "La città nell'Ottocento: immaginando il futuro", mentre Stefano Campanozzi, tutor accademico della facoltà di Architettura dell'università d'Annunzio, parlerà di "Chieti, un'idea di territorio". 

“Lo sguardo di Teti. Un occhio discreto sulla città che vive” è il tema dell'intervento di Gabriele Di Francesco, docente di Sociologia della d’Annunzio. Il soprintendente all'Archeologia, Belle Arti e paesaggio dell'Abruzzo Francesco Di Gennaro spiegherà il rapporto di "Chieti e la Soprintendenza".

“A Chieti un progetto pilota” è l'intervento di Paolo Maranca, direttore centrale Governo del Patrimonio Agenzia del Demanio. Anna Crisante, giornalista e componente del Comitato cittadino parlerà di “Le Città della Cultura, esperienze italiane”. Porterà la sua testimonianza su “Matera 2019, Capitale Europea della Cultura”, Rossella Tarantino, manager sviluppo e relazioni della Fondazione Matera-Basilicata 2019. Spazio anche ai più giovani con la presidente del Collettivo studentesco di Chieti, Benedetta Di Taranto, con un intervento intitolato “Scegliere i propri spazi: le attese di un esperimento a Chieti”.

Le conclusioni sono affidate al vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini. L'incontro è moderato dal giornalista Luciano Di Tizio, componente del Comitato cittadino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comitato cittadino riflette su passato e futuro di Chieti per il suo terzo anniversario

ChietiToday è in caricamento