Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Chieti Scalo

Ecco i lavori in città nei prossimi 2 anni, Colantonio risponde a Febo

L'assessore ai Lavori pubblici risponde al consigliere di opposizione che aveva accusato l'amministrazione di aver abbandonato lo Scalo. Entro dicembre riaprirà il comune in piazza Carafa, fino al 2014 lavori di riqualificazione

“L’amministrazione comunale non ha affatto dimenticato Chieti Scalo”. Risponde così l’assessore ai Lavori pubblici, Mario Colantonio, al consigliere comunale Luigi Febo (Chieti per Chieti), che nei giorni scorsi aveva accusato l’amministrazione Di Primio di aver stornato 1 milione e mezzo di euro destinati a lavori nella città bassa. E snocciola i cantieri già iniziati e quelli da avviare nei prossimi due anni, spiegando che “per il solo 2013, sono previste cantierazioni per circa 3 milioni di euro, tutte a beneficio del territorio di Chieti Scalo”.

Si comincia da via Ortona, dove il rifacimento della pubblica illuminazione è già stato finanziato. I lavori sono in ritardo, spiega l’assessore ai Lavori pubblici, per un problema tecnico, ovvero “la sovrapposizione di pali sui due distinti lati dei marciapiedi. Si sta valutando se collocare un nuovo impianto anche sul lato sinistro, con spalle verso Via Bellini. Comunque il lato destro entro il mese di dicembre avrà la nuova illuminazione,salvo ritardi dovuti al maltempo”.

Fra aprile e maggio 2013 partiranno i lavori per la riqualificazione della Colonnetta, nel tratto compreso fra via Bellini e l’incrocio con via Scaraviglia, finanziati con 460 mila euro. Su entrambi i lati saranno rifatti i marciapiedi in betonella bicroma rispettando la pavimentazione già presente in via Bellini e nelle traverse. Oltre all’asfalto saranno rifatti l pubblica illuminazione e il sistema di raccolta delle acque. Si sta valutando di far partire nello stesso periodo il rifacimento della rete idrica e degli allacci sullo stesso tratto viario: lavori per i quali il settore acquedotto ha già a disposizione 76 mila euro.

Entro Natale, inoltre, saranno completati i lavori a piazzale Marconi. Circa 23 mila euro per completare la segnaletica orizzontale e verticale. In questo modo saranno create la corsia dedicate ai taxi, il percorso in entrata e in uscita dall’area di parcheggio gratuita e un percorso esclusivo in entrata ed in uscita con affiancamento dei mezzi nella parte centrale del piazzale riservato ai mezzi pubblici. Sarà inoltre delimitato il percorso perimetrale per pedoni e le aree di sosta per le  vetture autorizzate per disabili e carico e scarico merci. L’intervento costerà circa 23 mila euro. 

A settembre prossimo partirà anche la riqualificazione di viale Abruzzo, nel tratto compreso fra piazzale Marconi e via Sulmona. 300 mila euro per rifare l’asfalto e i marciapiedi su entrambi i lati, realizzare l’illuminazione pubblica, sistemare l’impianto di raccolta delle acque e acquistare gli arredi urbani. In più il Comune ha presentato in Regione un progetto preliminare e la richiesta di finanziamento per la realizzazione di un rondò all’incrocio tra Viale Abruzzo  e Via Ortona. I lavori inizieranno contemporaneamente a quelli di riqualificazione se la richiesta sarà accolta. 

È in dirittura d’arrivo il lavoro nella delegazione comunale di piazza Carafa. Al momento gli operai stanno facendo gli ultimi ritocchi all’ascensore mentre i corpi motori di aria calda e fredda saranno installati a novembre. Entro dicembre i cittadini dello Scalo dovrebbero entrare nei nuovi uffici comunali. 

Riqualificazione in vista, ma con tempi più lunghi, anche per viale Benedetto Croce, da piazzale Marconi a via Luca da Penne. 400 mila euro per rifare asfalto, marciapiedi e illuminazione, per la revisione dell’impianto di raccolta delle acque meteoriche e per acquistare gli arredi urbani. I lavori inizieranno a primavera 2014. Per sistemare la rete fognaria servono 130 mila euro che ancora non sono a disposizione della casse municipali.

A primavera cominceranno lavori anche in  via dei Vestini, uno dei nodi più critici della città bassa. Con un finanziamento di 650 mila euro sarà messo in sicurezza il tratto di strada che va dal tunnel dell’università all’incrocio di Madonna delle Piane. In più nell’area di fronte alla chiesa saranno realizzati un parcheggio gratuito e percorsi e marciapiedi per i pedoni, che al momento fanno lo slalom fra le auto. Se il comune di Chieti vincerà il bando regionale di “Sicuri in città – II fase”, otterrà un ulteriore finanziamento a fondo perduto di 400 mila euro che saranno usati per la stessa via dei Vestini. 

Non mancheranno nel corso del 2013 interventi sulle scuole della città. In particolare 280 mila euro saranno spesi per lavori di adeguamento alla materna di via Bosio; poco più di 138 mila euro saranno destinati alla realizzazione di un impianto fotovoltaico e 300 mila euro per l’adeguamento sismico della palestra della scuola di via Pescara. Lo stesso lavoro sarà completato all’asilo nido di via Amiterno (200 mila euro) e a quello di Madonna delle Piane (300 mila euro).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco i lavori in città nei prossimi 2 anni, Colantonio risponde a Febo

ChietiToday è in caricamento