menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Code e cantieri infiniti sull'autostrada A14: il presidente Marsilio va in procura

Un esposto per denunciare le condizioni del traffico nel tratto abruzzese dell'A14, peggiorato con l'inizio dell'estate

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha inviato un esposto alle procure della Repubblica di Pescara e di Teramo per denunciare le condizioni del traffico che si sono determinate sull'autostrada A14 da Vasto Sud fino sino al confine con le Marche.

“Una situazione insostenibile in entrambe le direzioni di marcia – scrive nell’esposto il presidente Marsilio - a causa della presenza di numerosi viadotti sotto sequestro da parte della magistratura, per indagini relative alle barriere di protezione”.

Marsilio ha messo in evidenza che la situazione è ulteriormente peggiorata con il periodo estivo e il conseguente aumento del traffico veicolare e dei tempi di percorrenza, causati dalle persone che vanno in vacanza. Una situazione che ha scatenato le proteste sia dei privati sia da parte delle associazioni di categoria che, a causa di questa situazione, hanno subito danni economici per quanto riguarda il trasporto delle merci.

Con questo esposto, il presidente Marsilio vuole porre all'attenzione “la situazione che si vive quotidianamente affinché gli organi competenti possano eseguire gli opportuni accertamenti e valutare la sussistenza di eventuali profili penalmente rilevanti in relazione ai fatti dedotti e la necessità dell'intervento della Pubblica autorità per la pronta soluzione della vicenda”.

Il governatore ha anche chiesto di essere informato sull'esito dell'esposto per valutare ogni opportuna azione volta al risarcimento dei danni subiti dalla Regione Abruzzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Attualità

“Mio padre chiamato per il vaccino un mese dopo il decesso”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento