menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cocaina e hashish nascosti nella parete della cucina: arrestati padre e figlio a Chieti Scalo

Gli agenti della Squadra Mobile hanno trovato la droga nella cassaforte durante una perquisizione domiciliare. In manette un uomo di 62 anni e il figlio di 32

La polizia ha arrestato G.R. 62 anni e A.R., 32, rispettivamente padre e figlio, per i reati spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

La Squadra Mobile di Pescara da alcuni giorni monitorava un uomo di Chieti Scalo  gravato da numerosi precedenti penali. Per questi motivi gli operatori, con il personale della Squadra Mobile di Chieti decidevano di effettuare un servizio congiunto di appostamento nei pressi dell’abitazione di quest’ultimo.

In quella circostanza sono stati fermati due  giovani, uno dei quali successivamente veniva denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio, che avevano alcuni involucri di cocaina e di hashish. A questo punto la polizia ha proceduto ad una perquisizione domiciliare. Da una cassaforte ben occultata in una parete della cucina sul quale erano apposte delle mattonelle identiche all’ambiente circostante, per celarne l’esistenza, sono stati rinvenuti e sequestrati circa 465 grammi di cocaina, 575 grammi di hashish, 140 grammi di marijuana già opportunatamente confezionati in dosi di vario peso ed una somma di euro 18.725.

Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati associati alla casa circondariale di Chieti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento