menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il sequestro

il sequestro

Cocaina destinata alla costa teatina e pescarese: arrestato giovane spacciatore

La Squadra Mobile della Questura di Chieti lo ha fermato nel centro di Francavilla, il quantitativo di stupefacente sequestrato sul mercato avrebbe fruttato circa 20mila euro

Un trentenne albanese è stato arrestato a Francavilla dalla Squadra Mobile della Questura di Chieti dopo essere stato trovato in possesso di oltre 100 grammi di cocaina.

B.V., operatore nel settore dell’edilizia, ieri sera è stato fermato nel centro di Francavilla mentre era alla guida per un normale controllo di routine. I suoi evidenti segni di nervosismo e insofferenza hanno indotto la polizia ad eseguire a suo carico una perquisizione personale che ha consentito infatti di rinvenire la somma in contanti di 1.300,00 euro ed un involucro cellophanato contenente oltre 100 grammi di sostanza bianca, risultata poi essere cocaina di altissima purezza. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire altri 1.600,00 euro in contanti - celati sotto il materasso e probabile provento dell’attività di spaccio - e diverso materiale da confezionamento.

Tenta di disfarsi della droga gettandola dal balcone

L’uomo pertanto è stato tratto in arresto e associato alla casa circondariale di Madonna del Freddo di Chieti, a disposizione del pm Ponziani.

Secondo la Questura il quantitativo di stupefacente sequestrato con molta probabilità era destinato al mercato della costa teatina e pescarese, alla vendita al dettaglio avrebbe fruttato circa 20mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento