Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Stroncato traffico di cocaina tra Abruzzo e Campania

Il gruppo criminale con cadenza settimanale trasportava in Abruzzo consistenti partite di cocaina, acquistate a Napoli e poi rivendute a una rete di spacciatori al dettaglio attivi sulle piazze di Ortona, Pescara, Montesilvano e Silvi Marina. Due arresti e 24 denunce

La squadra mobile della polizia di Pescara, insieme a quelle di Chieti, Teramo e Napoli ha stroncato una rete di spaccio di cocaina tra Abruzzo e Campania. Due persone sono state arrestate e 24 denunciate.

Il  gruppo criminale. di matrice campana con cadenza settimanale trasportava in Abruzzo consistenti partite di cocaina, acquistate a Napoli e poi rivendute a una rete di spacciatori al dettaglio attivi sulle piazze di Ortona, Pescara, Montesilvano e Silvi Marina.

Sono stati sottoposti ad obbligo dimora due napoletani di 51 anni, considerati i vertici del gruppo, mentre sono state eseguite una dozzina di perquisizioni in quattro province  nei confronti dei componenti della rete di spacciatori di cui facevano parte alcuni rom locali, ma anche diversi insospettabili, tra cui il titolare di un bar, un'impiegata e un rivenditore di auto.

Nel corso dell'operazione, denominata Pitbull, dal soprannome di uno degli spacciatori, gli agenti della Mobile hanno anche sequestrato alcune dosi di droga, insieme a sostanze da taglio, bilancini elettronici e soldi in contanti.

L'indagine era partita dall'arresto, a marzo del 2013, di un 43enne pescarese, nella cui abitazione, in pieno centro, furono trovati 600 grammi di cocaina. L'uomo era il referente locale del gruppo campano e si occupava della custodia e dello smistamento delle partite di droga.

A coordinare le indagini e' stato il pm della Procura di Pescara Gennaro Varone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato traffico di cocaina tra Abruzzo e Campania

ChietiToday è in caricamento