menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La d'Annunzio è la penultima università italiana secondo la classifica del Censis

Il centro di ricerca ha classificato l'ateneo teatino tra gli atenei grandi, quelli con una popolazione studentesca tra i 20mila e i 40mila. Tranne che per borse di studio e comunicazione, i risultati non sono lusinghieri

Mentre gli esami di maturità sono agli sgoccioli e i maturandi iniziano a pensare al loro futuro ormai vicinissimo, per orientare i ragazzi nella scelta, il Censis pubblica l'annuale classifica delle università italiane per l'anno 2017/2018.

Ma i risultati non sono lusinghieri per l'università d'Annunzio di Chieti-Pescara, che si classifica penultima tra gli atenei grandi, ossia quelli tra i 20mila e i 40mila iscritti, subito prima dell'ateneo di Napoli. Nella graduatoria generale, il più grande ateneo abruzzese è invece al 14esimo posto. 

Andando a guardare nel dettaglio i parametri valutati dalla classifica del centro di ricerca, la d'Annunzio ottiene un punteggio del 75,6%. I dati risultano alquanto lusinghieri per quanto riguarda le borse di studio (82%), dove conquista addirittura il quinto posto, e la comunicazione e i servizi digitali (84%), per cui si piazza decima.

Registra invece un picco negativo per quanto riguarda i servizi (72%), dove cala all'11esimo posto e le strutture, che con il 71% fanno registrare un tonfo fino all'ultimo gradino della graduatoria. Non va molto meglio per l'internazionalizzazione, valutata con il 69%, che regala all'ateneo teatino il penultimo posto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento