Cronaca Centro Storico

Museo e parco archeologico La Civitella: qualcosa si muove

Riunione del sindaco di Chieti con il direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici: nei prossimi giorni tavolo tecnico per valutare proposte e progetti per il Museo e il Parco

Questa mattina il sindaco Di Primio ha incontrato a L’Aquila il direttore regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici, Fabrizio Magani, per discutere dello stato in cui versa il patrimonio della città,  soprattutto il Parco Archeologico e il Museo “La Civitella”.

Sembra aprirsi uno spiraglio concreto per il recupero e la conseguente fruizione dell’area archeologica cittadina, deturpata negli ultimi anni da vandali e da una discutibile gestione.

 “Nei prossimi giorni – riferisce il sindaco -  la Direzione Regionale e il Comune di Chieti riuniranno un tavolo tecnico al fine di valutare proposte e progetti sperimentali di co-programmazione e gestione delle attività del Museo e del Parco Archeologico La Civitella e le relative modalità di realizzazione.

Il programma di rilancio del Museo e dei suoi spazi esterni – osserva ancora Di Primio - ripartirà da un rinnovato impulso al Protocollo d’Intesa siglato nel novembre 2010 fra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo, il Comune di Chieti e la Provincia di Chieti”.

In tale contesto è auspicabile allora l’intervento di interlocutori privati, in virtù dell’apporto economico che ne deriverebbe e per le proposte di gestione delle stesse aree esterne.  

Poche settimane fa Confartigianato aveva proposto con i propri associati, un contributo alla rimessa in sesto della Civitella, tramite, ad esempio, la riapertura del bar e l’organizzazione di eventi serali; il tutto, ovviamente, passando per la messa in sicurezza dell’area archeologica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Museo e parco archeologico La Civitella: qualcosa si muove

ChietiToday è in caricamento