rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Chieti Scalo / Via Fulgenzio la Valle

Scalo, salvata da due bambini al parco: la civetta torna in libertà

Martedì 21 ottobre al parco giochi di via Fulgenzio La Valle il Wwf rimette in libertà la civetta trovata ferita il 14 luglio scorso da due ragazzi insieme alla loro mamma. Dopo le cure al Centro Recupero Fauna Selvatica il rapace è perfettamente risanato

 Il Wwf Chieti ha organizzato per la mattinata di domani, martedì 21 ottobre, la liberazione di una civetta nel parco giochi di via Fulgenzio La Valle a Chieti Scalo.

"Le condizioni atmosferiche ancora buone - si legge a in auna nota della presidente Nicoletta Di Francesco -  permetteranno all’animale di riabituarsi alla vita in natura con minori difficoltà prima dell’arrivo della stagione fredda. Il luogo scelto per l’evento è lo stesso in cui è stato trovato il piccolo rapace notturno: il 14 luglio scorso, due ragazzi insieme alla loro mamma, avevano notato infatti la civetta in difficoltà nei pressi del parco e avevano chiamato la nostra associazione. Il giovane rapace notturno, che aveva un’ala ferita, venne raccolto da due volontari del Wwf Chieti e trasportato per le cure del caso presso il Centro Recupero Fauna Selvatica gestito dall’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Pescara del Corpo Forestale dello Stato".

Ad alcuni mesi di distanza, perfettamente risanato, il rapace è dunque pronto per ritornare in libertà. All’evento parteciperanno le classi V A della scuola primaria di Madonna del Freddo e II B della scuola Modesto della Porta del II Circolo Didattico di Chieti, le stesse in cui studiano i due ragazzi che, chiamando il Wwf quest'estate, hanno salvato la civetta.

"Un piccolo importante tassello nell’impegno costante della Forestale, del Wwf e di tutte le persone sensibili in favore della natura- sottolinea Di Francesco - un impegno che ha anche portato l’associazione ambientalista a lanciare una grande campagna a livello mondiale in corso proprio in questi mesi dire tutti insieme Stop ai crimini di natura”.

Saranno presenti al parco anche le insegnati e il dirigente scolastico Giovanna Santini, l’assessore municipale all’istruzione Giuseppe Giampietro, rappresentanti del Corpo Forestale dello Stato, il Wwf Abruzzo con il delegato regionale Luciano Di Tizio e l’associazione WWF Chieti con i suoi volontari.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scalo, salvata da due bambini al parco: la civetta torna in libertà

ChietiToday è in caricamento