menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadella della cultura alla Bucciante, nasce un tavolo tecnico

Si riunirà per la prima volta il 29 luglio e, oltre all'agenzia del Demanio, vi siederanno i settori Urbanistica, Lavori pubblici e Patrimonio del Comune di Chieti. Intanto dal Demanio arriva la conferma di 15 milioni di euro per la ex caserma Berardi

Sarà un tavolo tecnico a vigilare sul percorso che porterà alla nascita della cittadella della cultura, nell’ex caserma Bucciante. La prima riunione è già stata fissata per mercoledì 29 luglio.

La decisione è arrivata ieri mattina (venerdì 17 luglio), nel corso di una riunione nell’ufficio del sindaco Umberto Di Primio, a cui hanno partecipato il direttore regionale dell’agenzia del Demanio Edoardo Maggini, l’architetto Gianluigi Silvani della direzione generale del Demanio, l’architetto Doriano Donatangelo del Servizio territoriale Pescara-Chieti della stessa agenzia, l’assessore comunale al Patrimonio Valentina Luise, l’assessore all’Urbanistica Mario Colantonio e il dirigente Silvana Marrocco.

Durante l’incontro l’Agenzia del Demanio ha confermato anche l’investimento di 15 milioni di euro per la riqualificazione della ex caserma Berardi. Ma la decisione principale è l’istituzione del tavolo tecnico, di cui faranno parte, oltre all’Agenzia del Demanio, i settori Lavori pubblici, Urbanistica e Patrimonio del Comune di Chieti.

Al tavolo spetterà definire il percorso tecnico-amministrativo relativo agli iter autorizzatori e alla tipologia di interventi da portare a termine. “Il recupero e il rilancio della macroarea che va da piazza Garibaldi a piazzale Sant’Anna – commenta il sindaco – diventa realtà. In tal senso, chiederò che i settori Lavori Pubblici e Urbanistica lavorino congiuntamente al fine di riorganizzare e riqualificare la zona in vista del suo futuro, nuovo sviluppo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento