Cinghiale: spunta il video fake, indagano i carabinieri

Dopo le immagini (reali) dell'avvistamento lungo le vie cittadine e del folle inseguimento al cimitero, è circolato anche un video della cattura di un esemplare. I carabinieri smentiscono

un fermo immagine del video diffuso sul web

Nel "giorno del cinghiale" a Chieti è spuntato anche il video del presunto abbattimento. Dopo le immagini (reali) dell'avvistamento lungo le vie cittadine e del folle inseguimento al cimitero di Sant'Anna, in giornata è circolato anche un video della cattura di un  esemplare. Le immagini, girate da un balcone, mostrano un uomo in divisa che spara ad un cinghiale in un giardino.

Il comandante provinciale dei carabinieri di Chieti, allertato dal sindaco, ha precisato che la divisa dello "sparatore" non appartiene all'arma nè ai forestali: secondo le indagini effettuate il video, infatti, non riguarda Chieti. I cinghiali avvistati ieri mattina a Sant'Anna sono scappati verso la campagna.

Dunque un video fake, girato altrove non si sa quanto tempo fa. Vere, invece, le immagini dell'inseguimento di ieri mattina al camposanto che hanno provocato lo sdegno del mondo animalista e non solo, facendo il giro del web e dei media.

 "Quella corsa è stata da irresponsabili - le parole del sindaco Diego Ferrara - in quanto non ha considerato il rischio che l’animale ancora più spaventato potesse essere anche più pericoloso per la cittadinanza. Una situazione che chiariremo, affinché non si ripresenti più una simile avventatezza, anche perché certi comportamenti vengono assunti come responsabilità individuale di chi li compie e incorrono in responsabilità che accerteremo".

Video: cinghiali nel centro a Chieti

Dello stesso tenore il commento del consigliere comunale Giampiero Riccardo (Chieti Viva): "L'incolumità pubblica e dello stesso animale è stata messa in serio pericolo da un intervento inadeguato e rozzo. Cosa sarebbe accaduto se il cinghiale nel tentativo di sfuggire all'inseguimento si fosse scontrato contro un auto in transito o avesse travolto un passante? È evidente che si è sfiorata la tragedia. Tutto ciò all'interno del Cimitero e sotto la responsabilità dei vigili urbani del Comune di Chieti e dei carabinieri forestali. La proliferazione dei cinghiali sul nostro territorio ed in zone urbane è una problematica complessa che di certo non può essere affrontata con tale improvvisazione. Mi auguro che i responsabili del folle inseguimento siano individuati e sanzionati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Megalò arriva il colosso irlandese Primark

  • L'Abruzzo torna in zona arancione da domenica

  • Esce dal negozio con le scarpe nuove ai piedi, dopo aver messo le vecchie nella scatola: denunciato

  • Focolaio dopo l'uccisione del maiale: a Pizzoferrato salgono a 71 i positivi

  • Allerta meteo della Protezione civile: nevicate fino a quote collinari

  • "Ti pago 100 euro al mese se mi racconti tutto quello che fa il mio ex”: denunciata

Torna su
ChietiToday è in caricamento