menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Perfetti, Giustizia Sociale

Massimo Perfetti, Giustizia Sociale

"T'immagini se fosse sempre domenica..." a Chieti meglio di no. Raffica di lamentele per la chiusura del cimitero

All'amarezza dei cittadini che trovano il camposanto chiuso di domenica pomeriggio e alla presa di distanza della Feniof, si aggiunge la mozione di Giustizia Sociale per impegnare sindaco e giunta

“Vasco Rossi cantava ‘t'immagini se fosse sempre domenica…’, evidentemente non sapeva cosa comporta vivere a Chieti ...Dove la "cattiva sorte" ci toglie una persona cara , l'uomo ci vieta di recarci da lei per una preghiera, un fiore o un cero la domenica pomeriggio, visto che il cimitero è chiuso” . Così una cittadina, Barbara, sfoga tutta la sua amarezza su Facebook rivolgendosi al sindaco Umberto Di Primio: sul profilo del primo cittadino da alcuni giorni tiene banco, senza riposte da parte del titolare, l’argomento cimitero, che dallo scorso agosto è chiuso tutti i pomeriggi di domenica e nei giorni festivi.

Dopo le accuse all’amministrazione comunale da parte della Federazione Nazionale Imprese Onoranze Funebri, che ha preso le distanze dal provvedimento di ‘razionalizzazione’ definendolo “un diritto negato ai parenti dei defunti”, scende in campo l’opposizione con Giustizia Sociale.

Il vicesegretario cittadino Massimo Perfetti (foto), tramite il capogruppo Bruno Di Paolo, ha depositato presso la segreteria del Comune una mozione che impegna sindaco e giunta a riattivare l’apertura pomeridiana del cimitero nei giorni festivi. Dal 1 ottobre al 31 marzo il cimitero è aperto nei giorni feriali dalle 7 alle 13 e dalle 14,30 alle 17,30 e durante la pausa pranzo è possibile solo l’accesso pedonale.

“L’amministrazione comunale – dichiara Perfetti - al posto di provare a trovare qualche soluzione al pessimo impatto visivo dei visitatori del camposanto a causa dell’erba incolta, buche e dislivelli nelle parti asfaltate e sporcizia, ha pensato bene di creare ulteriori problemi e disagi ai cittadini modificando gli orari di presidio e custodia del cimitero, stabilendo addirittura la chiusura dei cancelli nelle ore pomeridiane dei giorni festivi. Non solo. In nome una non meglio identificata necessità di ’razionalizzare il servizio di custodia’, l’assessore con delega ai Servizi Cimiteriali Raffaele Di Felice ha disposto anche che ‘durante le ore di pausa, il Cimitero resterà aperto al solo accesso pedonale’: evidentemente non si è reso conto che tale limitazione provoca enormi disagi agli anziani e disabili con difficoltà motorie”. 

Per questo nella mozione, oltre alla riapertura pomeridiana domenicale, si chiede di revocare la disposizione di apertura del cimitero al solo accesso pedonale durante le ore di pausa e di garantire la normale e indispensabile continuità del servizio di presidio e custodia attraverso la turnazione dei dipendenti. “Tutte le amministrazioni comunali, di qualunque colore politico, hanno il dovere morale di garantire ai cittadini, soprattutto agli anziani e disabili,  l’accessibilità al cimitero tutti i giorni  della settimana – conclude Giustizia Sociale - assicurandone quotidianamente la pulizia per rispetto dei defunti e di chi va a pregarli e ricordarli”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento