menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco Obletter chiuso da mesi, ma un buco nella rete rende libero l'accesso

Una mamma si sfoga: "Nessun cartello ad avvisare sui motivi della chiusura, né di un'eventuale riapertura"

Chiuso da mesi, se non fosse per un buco nella rete da cui, facendo bene attenzione, si può tranquillamente entrare per dedicarsi ad attività non proprio legali o più intime. E' il caso del parco Obletter, parco giochi di via Fulgenzio La Valle, alle spalle della piscina comunale, con i cancelli serrati da almeno due mesi come tutti i parchi pubblici cittadini, per i quali mancano fondi per la manutenzione. 

"Gruppi di ragazze e coppiette - denuncia però una residente - trovano comunque il modo di entrare". E quel modo è ben visibile: propeio accanto al cancello di ingresso chiuso la recinzione è tagliata: basta abbassarsi e avere un minimo di agilità per accedere indisturbati, soprattutto di notte. 

"Chi viene penalizzato da tutto ciò - si sfoga la mamma - sono i nostri bimbi, perché se troviamo il cancello chiuso pensiamo non sia sicuro introdursi attraverso il buco nella rete". E, in effetti, in mancanza dei fondi di gestione e manutenzione, entrare nel parco può non rivelarsi un'ottima idea, specialmente in caso di cadute o infortuni.

A comunicare i motivi della chiusura o un'eventuale futura riapertura non c'è alcun avviso, ma come si può vedere dalle foto, i residenti si sono rassegnati alla non fruibilità del giardino, al punto da non rispettare più nemmeno il divieto di sosta posizionato sul cancello chiuso a chiave.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento