Cronaca Lanciano

Massaggi a luci rosse: a Lanciano chiuso un centro e denunciate due persone

I carabinieri hanno accertato che a Xiao Xiao, a Villa Martelli, le dipendenti si spacciavano per esperte di massaggi "olistici", ma in realtà fornivano prestazioni sessuali

Era pubblicizzato come un normale centro massaggi, ma in realtà, al suo interno si esercitava una vera e propria attività di prostituzione. Per questo il centro Xiao Xiao di Villa Martelli, a Lanciano, è stato sequestrato su richiesta del gip Massimo Canosa.

Due persone sono indagate. Si tratta di M.H., 33 anni, titolare del centro di nazionalità cinese, che deve rispondere di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Per favoreggiamento della prostituzione è indagato anche M.E., 70 anni di Lanciano, proprietario dell’immobile. 

Le indagini, condotte dalla sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri della procura di Lanciano e dal Nor Carabinieri di Lanciano, coordinate dal pm Rosaria Vecchi, sono partite dopo una serie di esposti dei cittadini della zona. 

Segnalazioni che si sono rivelate corrette. I militari hanno accertato che, dallo scorso settembre, nei locali del centro si sono svolte attività di prostituzione, circostanza confermata anche dalla testimonianza di alcuni clienti. E in effetti il centro era pubblicizzato su siti Internet rivolti a un pubblico adulto. 

Le donne che lavoravano a Xiao Xiao, tutte di nazionalità cinese, si spacciavano per esperte di massaggi “olistici”, ma in realtà fornivano unicamente prestazioni sessuali a uomini.

Ulteriori indagini sono in corso al fine di verificare se dietro tale attività illegale operava un proprio sodalizio criminoso dedito allo sfruttamento della prostituzione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massaggi a luci rosse: a Lanciano chiuso un centro e denunciate due persone

ChietiToday è in caricamento