Chiuso il centro d'accoglienza di San Buono, i 56 ospiti trasferiti in altre strutture del chietino

Qualche giorno prima di Natale, la prefettura ha disposto il provvedimento, dopo numerose violazioni riscontrate dai carabinieri

A causa delle diverse violazioni riscontrate, il Centro di accoglienza straordinaria di San Buono, all'interno dell'ex convento di Sant'Antonio, è stato chiuso. I 56 ospiti della struttura sono stati trasferiti in altre della provincia. 

I controlli sono scattati lo scorso 12 dicembre, quando i carabinieri delle Compagnie del Comando Provinciale di Chieti, di concerto con i Reparti Speciali dell’Arma, per un totale di trenta militari coinvolti, hanno avviato una pianificata operazione di verifica presso nel Cas. L’attività, nata dall’ordinario servizio di controllo del territorio da parte dei militari della locale stazione, ha portato alla luce numerose e gravi mancanze sotto i profili sanitario, ambientale, lavoristico, ecologico e strutturale. La cooperativa ha ricevuto diverse sanzioni pecuniarie e i militari hanno disposto ulteriori verifiche. Qualche giorno prima di Natale, il 20 dicembre, in attesa di ulteriori esiti, la prefettura di Chieti ha disposto il ricollocamento d’urgenza dei 56 ospiti del centro in altre strutture della provincia. 

I Cas sono strutture volte a compensare la mancanza di posti negli ordinari centri di accoglienza o nei servizi predisposti dagli enti locali, in caso di arrivi consistenti e ravvicinati di richiedenti. Questi centri sono individuati dalle Prefetture, in convenzione con cooperative, associazioni e strutture alberghiere, secondo le procedure di affidamento dei contratti pubblici, e si occupano del richiedente fino al suo trasferimento nelle strutture di seconda accoglienza. I Cas dovrebbero fornire, tra gli altri servizi, assistenza sociale e sanitaria, attività multiculturali, inserimento scolastico dei minori, mediazione linguistica, culturale e così via. Talvolta però, questo non avviene come previsto.                                         

Schermata 2018-12-26 alle 10.50.01-2

Potrebbe interessarti

  • Si cerca uomo scomparso questa mattina a Chieti

  • Voglia notturna di cornetto? Ecco le cornetterie aperte a Chieti

  • Ragno violino: cosa fare in caso di attacco

  • Roccamontepiano, la festa di San Rocco: tra culto e tradizione

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, morti i due ragazzi dispersi in zona Foro

  • Oggi l'ultimo saluto ad Alessandro e Federico, i fratellini annegati a Ferragosto

  • È morta Nadia Toffa, amica di Chieti e dell'Abruzzo

  • L'auto si sfrena e rischia di travolgere i visitatori del mercatino, ma una giovane coraggio la blocca

  • Ortona, due ragazzi dispersi in mare nella zona del Foro

  • Più di 20 mila posti di lavoro in Abruzzo: per un terzo si cercano figure introvabili

Torna su
ChietiToday è in caricamento