rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Casalincontrada

Chiude la Bper a Casalincontrada, la rabbia del sindaco: "Decisione assurda, metteremo in campo tutte le azioni possibili"

Doccia gelata per la chiusura della filiale della banca popolare dell'Emilia Romagna. Mammarella protesta

Chiude la filiale di Casalincontrada della banca popolare dell'Emilia Romagna. La comunicazione arrivata oggi nel Comune amministrato dal sindaco Vincenzo Mammarella ha scatenato la rabbia e la delusione di quest’ultimo, deciso a mettere in campo ogni azione utile per non privare il territorio di un istituto di credito.

La chiusura della filiale della Bper per Mammarella è “una decisione insensata e non condivisa - commenta - in quanto si sono adottate prima politiche aziendali di vicinanza al territorio, acquisendo non pochi clienti e successivamente di abbandono, in un momento in cui le decisioni governative virano verso altra direzione come appunto la valorizzazione dei piccoli comuni nell'offerta dei servizi".

Il sindaco di Casalinontrada ricorda che, proprio per rispondere alle esigenze del suo territorio e delle linee di ripresa nazionale, per il Pnrr sono stati presentati cinque progetti finalizzati a garantire sempre più benessere alla cittadinanza che vive a Casalincontrada.

E ora assicura di portare la questione "sui tavoli opportuni", mettendo in atto “tutte le azioni necessarie per mantenere nel comune la filiale, compreso la consultazione di altri istituti di credito al fine di continuare a tenere un servizio necessario alla cittadinanza”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la Bper a Casalincontrada, la rabbia del sindaco: "Decisione assurda, metteremo in campo tutte le azioni possibili"

ChietiToday è in caricamento