Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Chieti solidale: riassunta a tempo indeterminato la figlia della direttrice

Secondo l'avvocato avrebbe maturato un diritto da far valere davanti a un giudice a scapito dell'azienda e così il cda ha deciso prontamente di riassumere la farmacista, tra le proteste dell'opposizione

"Chieti solidale” con la figlia della direttrice. Il consiglio di amministrazione dell’azienda speciale che gestisce le farmacie municipalizzate in città ha chiesto il parere di un avvocato in merito alla reintegrazione della figlia della dottoressa Pennetta, passata lo scorso febbraio da un contratto a tempo determinato a uno indeterminato senza regolare concorso.

Sulla vicenda il consigliere Udc Alessandro Giardinelli aveva presentato un ordine del giorno per l’annullamento.

Chieti solidale poi, aveva revocato con riserva l’assunzione.

Ora il parere di un legale sembra andare in un’altra direzione. La farmacista in questione, avrebbe infatti maturato un diritto da far valere davanti a un giudice a scapito dell’azienda e così il cda ha deciso prontamente di riassumere la donna tra le proteste dell'opposizione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti solidale: riassunta a tempo indeterminato la figlia della direttrice

ChietiToday è in caricamento