menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti Scalo, picchia coetaneo con la mazza da baseball: giovane condannato a tre anni

L'episodio a maggio del 2016: la vittima era stata accerchiata in via Pescara all'uscita da un pub. Finì in Rianimazione

Un giovane di 23 anni di San Giovanni Teatino è stato condannato a tre anni di reclusione con l'accusa di lezioni aggravate nel processo con il rito abbreviato davanti al giudice del tribunale di Chieti.

Il reato di tentato omicidio, che gli veniva contestato, è stato riqualificato in lesioni aggravate, come formulato in origine.

I fatti la notte del 7 maggio 2016 a Chieti Scalo, quando un 24enne teatino venne aggredito brutalmente da una decina di persone (alcune delle quali mai identificate) con pugni e una mazza da baseball mentre tornava a casa con un amico dopo una serata trascorsa al pub. Il giovane finì in rianimazione a causa delle gravi lesioni al cranio e al volto.

Con il 23enne erano accusate in concorso altre tre persone la cui posizione è stata stralciata.

I motivi dell'aggressione non sono stati mai chiariti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento