Cronaca

Chieti-Paganese, una pietra in tribuna rischiava di colpire bambini

La denuncia del consigliere Marino (Uniti per Chieti): "Era la prima volta allo stadio di mio figlio di 5 anni, ora non vuole più tornarci. In tanti anni sui campi da gioco non ho mai visto qualcosa del genere"

Doveva essere una giornata di festa e invece, oltre all'amarezza per la vittoria degli avversari, ieri allo stadio Angelini verso gli ultimi minuti di Chieti-Paganese si è rischiato il ferito.

Lo denuncia il consigliere Graziano Marino (Uniti per Chieti), delegato allo Sport del sindaco Di Primio che racconta: "Ho portato per la prima volta mio figlio di 5 anni allo stadio. In tribuna ad assistere alla partita con noi con noi c'erano anche mia nipote di 8 anni e tanti altri bambini. Verso il 90esimo minuto qualcuno dalla curva dei tifosi ospiti ha lanciato un oggetto che è passato a pochi centimetri da mio figlio, rischiando di colpirlo".

L'oggetto planato tra i bimbi in tribuna era un sampietrino di circa 20 centimetri, probabilmente staccato da qualche teppista con lo scopo di rovinare la partita. La pietra è stata subito consegnata ad un agente di polizia, ma la paura per il piccolo Marino è stato grande.

"I bambini si sono spaventati - dice ancora il consigliere - hanno iniziato a piangere e ci è voluto un po' per calmarli. Queste cose non dovrebbero succedere in una giornata di festa, tanto più che mio figlio, allo stadio per la prima volta, mi ha detto che non ci vuole più venire. Io sono del mestiere - prosegue Marino - sono un ex giocatore di calcio e ho fatto anche l'allenatore. Ma in tanti anni è la prima volta che succede una cosa del genere".

Solo tanto spavento, ma resta l'amarezza per una giornata di sport rovinata da qualche incivile. Ieri l'Angelini era pieno come non lo è mai stato in tutta la stagione, circa 4 mila persone hanno deciso di assistere alla finale dei play off per dare sostegno alla squadra di mister Paolucci, per fortuna senza incidenti.


Ma fuori dallo stadio ci è voluto tutto l'impegno delle forze dell'ordine per calmare un centinaio di tifosi della Paganese che volevano assistere all'incontro nonostante non avessero il biglietto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chieti-Paganese, una pietra in tribuna rischiava di colpire bambini

ChietiToday è in caricamento