menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti nel futuro della sanità, il Pd: aumentati gli investimenti nel 2015

Incontro organizzato dal Pd sul futuro della Sanità a Chieti, l'assessore regionale Paolucci: "L’Abruzzo per la sanità ha speso 40 milioni in più, l’ospedale ha un reparto di maternità più sicuro, a novembre entrerà in funzione la cardiochirurgia"

Diritto universale all’accesso alla sanità pubblica, tenere in considerazione che la domanda di assistenza sanitaria cambia e il rapporto tra la popolazione attiva e quella inattiva. Sono i tre punti su cui l’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci si è soffermato venerdì all’incontro sul futuro della Sanità a Chieti svoltosi nella sala della Provincia.

“Non si garantisce la qualità dell’assistenza sanitaria con la frammentazione e il policentrismo – ha ribadito Paolucci - si parla tagli alla sanità ma se si vanno a vedere i dati risulta che l’Abruzzo per la sanità ha speso nel 2015, 40 milioni in più investendo nel miglioramento dell’offerta sanitaria con i punti nascita, nuove sale parto e sicurezza per le mamme e i nascituri. Stiamo lavorando per migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria e ciò è confermato dal fatto che per la prima volta l’Abruzzo ha ottenuto dal Ministero l’adempienza ai Lea sugli indicatori che misurano i livelli di assistenza sanitaria”. Sui punti nascita in Abruzzo l’assessore ha  ricordato la ristrutturazione delle sale parto dopo 40 anni a Teramo. “Per quanto concerne più strettamente il ruolo di Chieti  - ha proseguito - occorre evidenziare che l’ospedale ha un  reparto di maternità e infantile più sicuro e con migliori standard per le donne, si è scelto inoltre di trasferire gli ambulatori al SS. Annunziata recuperando e ristutturando vecchi locali già a disposizione e fruibili dalgli utenti e la cardiochirurgia a novembre entrerà in funzione. La qualità dell’assistenza sanitaria fa la differenza, quando si riesce a rispondere in sicurezza”.

All’incontro hanno partecipato Chiara Zappalorto, capogruppo al Consiglio comunale di Chieti e segretario provincale del Pd, il consigliere e segretario cittadino  Filippo Di Giovanni e il direttore della Asl Lanciano-Vasto Chieti Flacco. Quest’ultimo, dopo aver ringraziato gli operatori della sanità per il lavoro con dedizione nei reparti e con i malati nonostante le quotidiane difficoltà, ha affermato l’intenzione di liberare l’ospedale  dall’attività ambulatoriale, che andrebbe collocata tutta al SS. Annunziata, in modo da consentire anche la decongestione del traffico nella zona di Via dei Vestini. 

Sulla sanità a Chieti il capogruppo del Pd  Chiara Zappalorto ha annunciato la richiesta di convocazione di un consiglio comunale straordinario.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento