menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chieti calcio flop, Di Paolo: "Revocare l’autorizzazione all’uso dello stadio Angelini"

Dopo l'ennesima sconfitta in casa, il responsabile di Giustizia Sociale chiede un intervento incisivo a sindaco e assessore allo Sport: "La Chieti Calcio rischia di diventare la barzelletta d'Italia"

“La S.S.D. Calcio Chieti rischia di diventare la 'barzelletta d’Italia' e questo lo dobbiamo sia alle varie società che in questi anni si sono susseguite al timone della stessa, ma soprattutto a chi non ha vigilato e se ne è completamente lavato le mani lasciando deturpare, al primo imprenditore o presunto tale che si è avvicinato colori neroverde, il patrimonio calcistico cittadino”. Ad attaccare è Michele Di Paolo, responsabile di Giustizia Sociale per le attività sportive e sociali, all’indomani dell’ennesima sconfitta, stavolta sotto  i colpi della Fermana (1 a 5 in casa).

A detta di Di Paolo la tifoseria sembra ormai rassegnata e né il sindaco Di Primio, né l’assessore allo Sport Viola sembrano rendersene conto. 
“La situazione è ormai diventata gravissima – dice - se il dindaco è a conoscenza di situazioni Societarie poco chiare è arrivata l’ora di parlare ma soprattutto di agire. Giustizia Sociale chiede al primo cittadino di far sentire la voce della città, invitando la dirigenza a non giocare con le magliette dai colori neroverde, simbolo inequivocabile del calcio teatino, e, soprattutto, revocare alla società l’autorizzazione all’uso dello stadio Angelini, terreno glorioso che ha, negli anni, assorbito sudore, sacrificio e lavoro di tanti campioni del calibro di Chiesa, Quagliarella, Grosso, ecc., di cui la tifoseria ne va orgogliosamente fiera".

E aggiunge: “Non si può lasciare sempre in mano alla tifoseria organizzata la decisione di bloccare gli allenamenti, far spogliare atleti e dirigenti dei colori sociali o altre iniziative del genere che poi portano conseguenze personali come Daspo o addirittura il carcere”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento