Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Chiedono di pagare a rate, ma presentano una busta paga falsa: madre e figlio denunciati

Si erano recati in un centro commerciale di Sambuceto per comprare articoli per la casa e il fai da te dell’importo di circa 6000 euro ma sono arrivati i carabinieri

immagine di repertorio

Fanno acquisti importanti per la casa e chiedono di pagare a rate, ma presentano una busta paga falsa: per questo due persone sono state denunciate alla Procura di Chieti per falsità in scrittura privata e tentata truffa in concorso.

Questi i fatti, riferiti dai carabinieri del Nor della compagnia di Chieti: madre e figlio di 61 e 37 anni, pescaresi, si sono presentati in un centro commerciale di Sambuceto per effettuare un ordine di articoli per la casa e il fai da te dell’importo di circa 6000 euro.

Dopo aver indicato al commesso la merce desiderata, hanno richiesto di dilazionare il pagamento con un finanziamento per tutta la cifra e, per garantirlo, hanno presentato la busta paga della donna dove la stessa risultava da dieci anni impiegata come magazziniera in un supermercato. Nel documento, però c’era qualcosa che non andava, così l’impiegata si è rivolta ai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Chieti.  

I militari, giunti sul posto in borghese, dopo aver osservato di nascosto le reazioni di madre e figlio hanno preso contatti con la  sede centrale del supermercato dove il nominativo della donna non risultava, confermando di fatto la falsità della busta paga.

I due, con precedenti specifici, sono stati quindi denunciati dai carabinieri.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiedono di pagare a rate, ma presentano una busta paga falsa: madre e figlio denunciati

ChietiToday è in caricamento