Cronaca

Chef di 23 anni muore dopo il turno di lavoro per un malore

Marco Di Nino, figlio di un poliziotto in servizio a Chieti, era originario di Scafa ma lavorava da qualche tempo in Trentino. Forse stroncato da un arresto cardiaco

Il dramma si è consumato rapidamente e ha portato via Marco Di Nino, un giovane chef di 23 anni. Il ragazzo, originario di Scafa e figlio di Claudio Di Nino, agente della polizia stradale in servizio a Chieti, dove il giovane aveva molti amici, è morto venerdì sera a Moena, in Trentino, dove lavorava in un hotel.

Dopo il turno di lavoro, il giovane era andato a scambiare quattro chiacchiere con i colleghi della reception prima di andare a dormire. Improvvisamente Marco si è accasciato a terra, perdendo i sensi. I colleghi hanno subito chiesto aiuto. I soccorritori del 118 hanno tentato di rianimare il ragazzo ma non c'è stato verso. Il cuore di Marco si è fermato sotto gli occhi dei colleghi.

Marco lascia il papà Claudio, la mamma Anna Maria e la sorella minore Claudia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chef di 23 anni muore dopo il turno di lavoro per un malore

ChietiToday è in caricamento