menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I carabinieri di Abruzzo e Molise festeggiano i 203 anni dell'Arma

Nel corso della cerimonia sono state consegnate ricompense e attestazioni di merito ai Carabinieri distintisi in attività di servizio

Questa mattina i carabinieri di Abruzzo e Molise hanno celebrato, con una cerimonia regionale che si è svolta nella Caserma “M.O.V.M. Eugenio Frate” di Campobasso, sede della Scuola Allievi Carabinieri, il loro 203° Annuale di Fondazione

La cerimonia, presieduta dal Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise, Gen. B. Michele Sirimarco, alla quale hanno preso parte anche le Autorità Provinciali e Regionali,  ha visto schierati un Reparto di Formazione di militari dell’Arma in  grande uniforme e personale impiegato nei vari servizi istituzionali, compresi i Carabinieri Forestali,  nonché la presenza dei Gonfaloni delle Regioni Abruzzo e Molise e delle 6 Province, Gonfaloni dei Comuni di Lanciano, Roccaraso/Pietransieri e Fornelli (Isernia), rappresentanti dell’Anc Abruzzo e Molise e dell’Anc Forestale, Medaglieri del Nastro azzurro e Labari delle Associazioni Combattenti e d’Arma. A far da cornice all’evento anche la partecipazione delle rappresentanze scolastiche della città di Campobasso e il contributo fornito dal soprano Laura Surricchio che ha intonato l’inno nazionale al momento dell’alzabandiera ed il brano “Vissi d’arte” della “Tosca” di Giacomo Puccini prima della “Preghiera del Carabiniere”.

Nel corso della cerimonia sono state consegnate ricompense e attestazioni di merito ai Carabinieri distintisi in attività di servizio.

In Abruzzo e Molise le condizioni dell’ordine e della sicurezza pubblica sono oggettivamente buone. L’attività di contrasto dell’Arma, come delle altre forze di polizia, beneficia dell’indole di una popolazione tradizionalmente e culturalmente vicina alle Istituzioni ed incline a denunciare eventuali tentativi di inquinamento criminale del tessuto socio-economico, rifiutando sistematicamente la convivenza con sodalizi criminali di tipo associativo, grazie anche alla componente specializzata della Sezione Anticrimine di l’Aquila. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento