menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurato il centro prelievi al vecchio ospedale, ora l'obiettivo è trasferire tutte le attività ambulatoriali sul colle

Taglio del nastro all'ex SS. Annunziata a Chieti alta, a Colle dell'Ara rimarrà attiva una sola postazione per casi straordinari

Nuova vita per l’ex ospedale di Chieti con il ritorno ufficiale del centro prelievi in centro città. Questa mattina l’inaugurazione alla presenza dell’assessore regionale Silvio Paolucci. La struttura, emanazione della Patologia clinica diretta da Maria Golato, sarà utilizzata per decongestionare il policlinico di Colle dell’Ara, principalmente affollato dalla cosiddetta “utenza prestazionale”, vale a dire che chiede diagnostica e visite ambulatoriali. D’ora in avanti le analisi del sangue verranno eseguite all’ex SS. Annunziata in via Valignani, mentre in ospedale una sola postazione rimarrà attiva per casi straordinari. 

“L’attivazione di questo servizio rientra in un progetto più ampio e sicuramente ambizioso - ha sottolineato il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti Pasquale Flacco - che mira a concentrare in questa struttura tutte le attività sanitarie variamente dislocate in centro, ma in prospettiva anche trasferire qui tutte le attività ambulatoriali. Insomma l’idea di fondo è circoscrivere l’affluenza in ospedale solo alla diagnostica pesante e ai ricoveri”.

Nella rinnovata struttura gli utenti potranno prenotarsi utilizzando un totem che differenzia l’accesso in base ad alcune caratteristiche: priorità a categorie come i pazienti oncologici e quelli in terapia anticoagulante orale, donne in gravidanza, over 70, bambini e ragazzi fino a 14 anni, invalidi. Sei gli sportelli dedicati all’accettazione e alla regolarizzazione delle impegnative, operazioni che potranno essere concluse facendo un’unica fila. I prelievi verranno eseguiti dal lunedì al sabato alle 7,30 alle 10,30, mentre il ritiro dei referti è fissato, sempre negli stessi giorni, dalle 11 alle 13 e nelle giornate di martedì e giovedì anche al pomeriggio dalle 15alle 17. La dotazione di personale assegnata al Centro prelievi è di sei operatori Cup, cinque infermieri e un medico.

L'assessore regionale Paolucci si è soffermato sugli investimenti portati a termine in sanità nella provincia di Chieti, a partire dalla Palazzina cuore: “Quest’Azienda ha fatto miracoli avviando una serie di attività anche a livello territoriale - ha messo in luce l’assessore - creando una vera e propria rete assistenziale differenziata per livelli di intensità. Questa struttura aperta oggi sarà un nuovo polo sanitario per il centro città, funzionale e in grado di accogliere le attività che ingolfano inutilmente l’ospedale. Il Centro prelievi è solo l’avvio di un progetto ben più esteso”.
Intanto la Direzione Asl ha presentato una richiesta di finanziamento all’Inail per un progetto di ristrutturazione di tutto l’immobile, con una stima di investimento di 12 milioni di euro. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento